Skip to content

Verifica all’incendio di edifici ospedalieri: il Polo Diagnostico AOUP Cisanello (Pisa)

Informazioni tesi

  Autore: Valentina Grandi
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Pisa
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Architettura e ingegneria edile
  Relatore: Andreini Marco Sassu Mauro
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 275

L'oggetto della presente tesi riguarda la verifica all’incendio del Polo Diagnostico AOUP di Cisanello.
Il tema di questo lavoro permette di affrontare un argomento rilevante quale è la verifica all’incendio di edifici di una certa importanza come in questo caso riveste il Polo Diagnostico di un ospedale.
Nella prima parte è stata fatta una panoramica sulle norme vigenti per i materiali oggetto di verifica, mentre nella seconda parte sono stati analizzati: i muri in pietra verificati col modello di calcolo Andreini – Sassu; le colonne in acciaio, al piano terra, protette con vernice intumescente o rivestite di gesso secondo quanto prescritto dall’ EN 1993-1-2, il solaio misto acciaio – calcestruzzo al primo piano seguendo l’EN 1994-1-2 e le trave e i travetti in abete della copertura secondo l’EN 1995-1-2.
Le verifiche all’incendio per un tempo di esposizione pari a 120 minuti sono risultate soddisfatte per tutti gli elementi tranne che per le travi e i travetti in legno.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Azioni sulle Strutture Esposte al Fuoco – EN 1991-1-2 2 1. Azioni sulle Strutture Esposte al Fuoco – EN 1991-1-2 1.1. Introduzione "La costruzione deve essere progettata e costruita in modo tale che, nel caso dello scoppio di un incendio: - la resistenza ai carichi della struttura possa essere assicurata per uno specifico periodo di tempo, - la generazione e la diffusione di fiamme e fumo nella costruzione siano limitati, - la trasmissione dell'incendio a costruzioni vicine sia limitato, - gli occupanti possano lasciare la costruzione o essere soccorsi con mezzi appropriati, - la sicurezza delle squadre di soccorso sia presa in adeguata considerazione." Le parti degli eurocodici strutturali relative al fuoco (in generale le parti 1-2) prendono in esame aspetti specifici della protezione passiva al fuoco in termini sia di progettazione di elementi strutturali o strutture complete in presenza di carichi concomitanti con l’incendio, sia di limitazione della diffusione dell’incendio stesso, ove rilevante. L’evento “incendio” rappresenta uno dei possibili “carichi” per l’edificio, con la differenza che esso è capace di modificare resistenza e proprietà meccaniche dei materiali. I livelli di prestazione possono essere precisati in relazione a classificazioni di resistenza al fuoco nominali (incendio normalizzato), in genere fornite nei regolamenti antincendio nazionali, oppure, qualora consentito da quest’ultimi, ricorrendo all’ingegneria della sicurezza contro l’incendio per valutare le misure di protezione attive e passive. Prescrizioni riguardanti la possibile installazione e manutenzione di sistemi sprinkler, le condizioni fissate per l’utilizzo di edifici e zone compartimentate al fuoco, oppure l’uso di materiali isolanti e di rivestimento di qualità approvati, inclusa la loro manutenzione, non sono fornite negli eurocodici poiché esse sono soggette a specificazione da parte dell’autorità nazionale competente. I valori numerici per coefficienti parziali e altri elementi di affidabilità sono forniti sotto forma di valori raccomandati che garantiscono un livello di sicurezza ammissibile. Essi sono stati scelti ipotizzando che sia stato realizzato un livello appropriato di qualità di esecuzione dei lavori e gestione della qualità. Il procedimento analitico di progettazione completo di strutture resistenti al fuoco, proposto dalla EN 1991-1-2, considera il comportamento del sistema strutturale a temperatura elevata, il potenziale flusso di calore a cui la struttura è esposta e il benefico

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi