Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La valutazione di impatto degli incentivi alla R&S

La tesi analizza la valutazione di impatto nel settore della Ricerca e dello Sviluppo, nonchè dell'Innovazione. Viene presentata l'attività di R&S nelle sue caratterisitche principali, lo stato della ricerca in Europa e in Italia, i fondi nazionali, regionali e comunitari resi disponibili quali incentivo all'innovazione e i principali attori delle politiche di innovazione. Trattandosi di una tesi sulla valutazione i capitoli successivi sono dedicati alla pratica valutativa: partendo dalla definizione di valutazione e di effetto si passa ad esaminare i metodi sperimentali e quasi sperimentali di calcolo dell'effetto netto, con particolare riguardo al controfattuale. Successivamente ci si concentra sulla sola valutazione di impatto, mettendone in evidenza criticità e peculiarietà metodologiche. Infine, l'ultimo capitolo è dedicato all'analisi critica di un esercizio di valutazione di impatto sulle misure 3.14 e 3.15 del P.O.R. 2000-2006.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Secondo una breve definizione, l'attività di Ricerca e Sviluppo comprende il lavoro creativo sviluppato con un approccio sistematico e finalizzato ad aumentare lo stock di conoscenza, inclusa quella sull'uomo, la cultura e la società, e l'uso di questa conoscenza per lo sviluppo di nuove applicazioni.cLa Comunità Europea e i suoi Stati Membri rappresentano attori fondamentali di queste politiche per gli sforzi compiuti verso la realizzazione dell'ambito obiettivo di fare dell'Europa l’economia basata sulla conoscenza più competitiva e dinamica del mondo. L'ingente ammontare di risorse investite (oltre 4,5 miliardi di euro impegnati nel periodo 2007-2013), rivela l'importanza riconosciuta al settore dell'Innovazione nell'ottica di un maggiore sviluppo economico e sociale, che passa attraverso la realizzazione di una fitta rete di relazioni tra gli attori della ricerca e il sistema produttivo. La necessità di promuovere servizi e politiche sempre più efficaci ed efficienti per migliorare competitività e performance di imprese e organizzazioni economiche e istituzionali, ha già da tempo contribuito a diffondere la consapevolezza della necessità di intraprendere l'attività valutativa anche in tale ambito. Il presente lavoro è dedicato, quindi, alla valutazione in ambito R&S, partendo dalla constatazione che si tratta di un settore cui viene sempre più riconosciuta importanza strategica, e per questo motivo, sempre più necessariamente interessato dalla pratica valutativa. La valutazione è già di per sé un'attività interessante se effettuata nell'ottica di fornire un giudizio critico volto al miglioramento dell'oggetto valutato, ma quando si tratta di una politica pubblica, essa assume ulteriore importanza cruciale. La valutazione di una politica pubblica, nel nostro caso di una politica a sostegno della RS&I, diviene (o almeno ci si augura sia così!) un rilevante strumento nelle mani dei policy maker per legittimare l’impegno - 4 -

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Economia

Autore: Emanuela Borino Contatta »

Composta da 208 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 747 click dal 18/01/2013.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.