Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Finanziamento della politica : profili comparati

Come funziona il Finanziamento dei partiti politici in Italia, Germania, Francia e Regno Unito. Una tesi politologica e giuridica che comprende anche i primi due corposi capitoli dedicati esclusivamente ai Partiti politici negli ordinamenti indicati. Aggiornata con le ultime novità dell'estate 2012 in Italia.

Mostra/Nascondi contenuto.
                                                                                                              Finanziamento  della  politica  :  profili  comparati                    1         Capitolo I - I partiti politici 1. Definizioni e natura – 2. I partiti politici nello Stato liberale – 3.1 Le disuguaglianze economiche e sociali alla base del partito (ideologico) di massa – 3.2 Il peso della burocratizzazione del partito di massa – 3.3 Il superamento dell’ideologia nel cd. partito pigliatutto – 3.4 Il partito nell’era della comunicazione – 4.1 Party Government – 4.2 Il potere di nomina ed il potere d’indirizzo dei partiti – 4.3 Democrazie postparlamentari? – 5.1 L’influenza dei sistemi elettorali sui partiti e sulla loro organizzazione interna – 5.2 Influenza sui partiti – 5.3 Influenza sull’organizzazione interna dei partiti – 6.Partiti, gruppi e movimenti. 1. Il ruolo e l’azione dei partiti politici sono oggetto di studio sia dal punto di vista politologico che dal punto di vista giuridico. Infatti l’approccio esclusivamente giuridico non soddisferebbe la necessità di spiegare il fenomeno partitico nelle sue relazioni con la società e con le istituzioni pubbliche, in quest’ultima prospettiva sia nel momento del “contatto” partito- istituzioni “dall’esterno”, sia nel momento dell’azione politica concretamente posta in essere (naturalmente influenzata dal partito politico o coalizione di partiti che ha con successo gareggiato per l’aspirazione ad occupare cariche pubbliche, e quindi “dall’interno”). Un approccio solo politologico non consentirebbe di inquadrare correttamente diritti e limiti del partito ed il funzionamento delle istituzioni pubbliche, non dimenticando di considerare che in ogni caso il partito politico concorre a cariche pubbliche nell’ambito di regole (“giuridiche”) prestabilite, così come è “giuridica” la valutazione di discipline e procedure dell’azione partitica all’interno delle istituzioni. Guardando ai sistemi partitici all’interno di un ordinamento è possibile leggere la complessità della società e le divisioni interne di qualunque natura esse siano. E’ possibile anche leggervi particolari caratteristiche morfologiche, i postumi di più o meno traumatiche vicende storico-politiche od economiche. Così come da una Legge fondamentale è possibile 1

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Alfonso De Vivo Contatta »

Composta da 276 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1383 click dal 16/01/2013.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.