Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'etica parlamentare: tendenze a confronto.

Etica parlamentare: un argomento e un fenomeno ampio, comprendente misure molteplici e di difficile definizione. Ciascun paese ha affrontato a suo modo tale spinosa tematica e ha diversamente provveduto a renderne effettivo il suo rispetto con le misure ritenute più appropriate.
Nonostante i differenti livelli di sviluppo caratterizzanti le diverse discipline etiche si riesce a intravedere un elemento comune a tutte: la volontà di porre in essere misure volte a limitare la condotta parlamentare entro vincoli etici seppure definiti e labili al tempo stesso.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 INTRODUZIONE Etica parlamentare: un argomento e un fenomeno ampio, comprendente misure molteplici e di difficile definizione. Ciascun paese ha affrontato a suo modo tale spinosa tematica e ha diversamente provveduto a renderne effettivo il suo rispetto con le misure ritenute più appropriate. In Italia al proposito, non si è presentata una volontà forte che ha posto in essere misure vigorose e rigidamente sanzionate: in Italia l'azione è stata blanda e lacunosa: allo status parlamentare protetto dal regime comprendente l'incompatibilità, l'ineleggibilità, il divieto di mandato imperativo, l'inviolabilità e l'insindacabilità è stata affiancata la legge 5 luglio n.441 1982 concernente le “Disposizioni sulla pubblicità della situazione patrimoniale di titolari di cariche elettive” emanata al fine di mostrare se coloro che assumono la carica di parlamentare perseguono l'arricchimento patrimoniale personale. In ordine all'accessibilità dei dati patrimoniali dei parlamentari è stato previsto il disegno di legge n.1521 comunicato alla Presidenza il 22 aprile 2009 diretto a modificare la legge 5 luglio n.441 1982 , rimasto tale, il quale consentirebbe di rendere accessibili a tutti i cittadini elettori i dati patrimoniali detenuti dai parlamentari tramite la loro pubblicazione in Internet; se tale progetto diventasse una legge effettiva, l'ambito di azione parlamentare diventerebbe trasparente all'esterno, consentendo un'informazione pubblica senza filtri. Tuttavia spetta appunto al Parlamento e non ad un organo esterno, decidere quali leggi adottare al proposito, e ciò favorisce l' approvazione di leggi tendenti a proteggere la posizione parlamentare ed ostacola la realizzazione nella prassi, di

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Ambra Marini Contatta »

Composta da 102 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 539 click dal 24/01/2013.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.