Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La pubblicità nel tempo: dai manifesti ad Internet

La pubblicità vista in chiave storica, tutte le curiosità ed i motivi per cui ci sono stati cambiamenti e miglioramenti negli spot e nei manifesti. Quanto ha influito la tecnologia nei metodi pubblicitari, in particolar modo internet ed i nuovi metodi di persuasione.
I target e gli orari degli spot televisivi, perché è importante conoscerli.
E' sempre più difficile persuadere il nuovo pubblico, le differenze ad ugual prodotto tra le pubblicità di ieri e quelle di oggi; perché ormai si pubblicizza qualsiasi cosa!?

Mostra/Nascondi contenuto.
LA PUBBLICIT� NEL TEMPO: dai manifesti ad Internet 1. NASCITA E ORIGINI DELLA PUBBLICIT� 1 1. NASCITA E ORIGINI DELLA PUBBLICITÀ Si pu� considerare la pubblicit� come qualcosa che esiste da quando � nata la comunicazione tra gli uomini, la sua storia � molto lunga e complessa, le sue origini risalgono a migliaia di anni fa. Il termine PUBBLICIT� in lingua italiana deriva da "pubblico" ed assume quindi il semplice significato di "rendere noto" ci� che fino a quel momento non lo era. Viceversa, il corrispondente termine inglese ADVERTISING (da to advertise: avvertire) privilegia il processo, di natura commerciale, finalizzato al raggiungimento del destinatario del messaggio. Il termine francese R�CLAME (richiamo) mette in evidenza l'aspetto di richiamo ad un'azione insito nel messaggio. � difficile individuare con certezza il momento preciso in cui nasce, si pu� per� dire che, nell�antichit�, il tipo di comunicazione pi� vicino alla pubblicit� contemporanea era probabilmente rappresentato dalle insegne utilizzate dai commercianti per attirare i clienti, a partire dalle iscrizioni ritrovate a Babilonia oltre 5000 anni fa che vantavano pubblicamente le qualit� di un artigiano. Un considerevole numero di queste insegne si trovarono a Pompei, dipinte o a mosaico; rappresentavano iscrizioni per il passante in grado di leggere con immagini simboliche facilmente comprensibili per la maggioranza della popolazione, all�epoca quasi del tutto priva di istruzione. Un esempio famoso � l�insegna utilizzata da una Panetteria di Pompei in cui � ritratta la coppia dei proprietari del negozio. Progressivamente, nacque l�usanza di dare alle insegne dei negozi una forma sporgente, detta a �bandiera�, per ottenere una maggior visibilit� ma un disordine eccessivo indusse le autorit� a disciplinare il loro impiego; questo provvedimento spinse molti commercianti ad abbellire e rendere attraenti le facciate dei

Diploma di Laurea

Facoltà: Architettura

Autore: Michelle Bernat Contatta »

Composta da 84 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 11695 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 22 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.