Skip to content

Influenze dei dettagli costruttivi sull'isolamento termico degli edifici

Informazioni tesi

  Autore: Luigi Sala
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria civile e ambientale
  Relatore: Alberto  Muscio
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 127

La principale fonte di energia rinnovabile è il risparmio energetico. […] Un edificio disperde energia soprattutto attraverso il suo involucro esterno e quindi si tratta di vedere come si possa ottimizzare tale involucro in modo da disperdere poco calore d’inverno e rispettivamente far entrare meno calore possibile d’estate. […]
L’obiettivo di questa tesi è calcolare analiticamente i valori delle maggiorazioni sull’isolamento termico, attraverso casistiche, confrontarli con i relativi valori indicati dalle norme UNI e valutando la loro influenza sulla prestazione finale dell’intervento.
Le analisi svolte all’interno dell’elaborato, anche attraverso il software di analisi numerica THERM, hanno lo scopo di determinare, a priori, le conseguenze di vari interventi di isolamento termico, proposte a diminuire l’effetto dei ponti termici. Questi sono dovuti alle discontinuità di isolamento termico applicato al sistema edificio, che determinano un incremento, a volte notevole come vedremo, delle dispersioni termiche.
L’elaborato è così strutturato:
- Capitolo 2:
Si riportano alcuni richiami di fisica tecnica, utili alla comprensione, quali le tipologie di trasmissione del calore, la trasmissione termica attraverso le pareti e altri concetti che verranno citati nel corso dei successivi capitoli, riferiti al contesto normativo riguardante il calcolo e agli interventi di isolamento termico. Inoltre si presenta un introduzione al software THERM che utilizzeremo nel nucleo dell’elaborato, illustrandone le caratteristiche funzionali e i diversi tipi di rappresentazione dei risultati.
- Capitolo 3:
La trattazione svolta, all’interno del presente capitolo ha lo scopo di fornire un ampia scelta di materiali e le regole per una corretta applicazione dell’isolamento termico a cappotto.
- Capitolo 4:
Si affronta la tassellatura dei cappotti termici, riportando tutte le caratteristiche dalle tipologie dei singoli tasselli distinti dal tipo di materiale, dagli schemi di distribuzione e dalle tecniche di applicazione in opera.
I successivi capitoli rappresentano il nucleo fondamentale dell’elaborato, il cui scopo è quello di determinare l’influenza di particolari interventi edilizi che riducono le prestazioni dell’isolamento termico.
- Capitolo 5:
Vengono descritte 3 diversi esempi di stratigrafie di pareti isolate e si calcola l’effetto della tassellatura sul sistema di isolamento termico applicato ad ogni esempio.
- Capitolo 6:
Si approfondisce il ponte termico spalla finestra, trattando prima alcune nozioni teoriche introduttive sui ponti termici e le loro conseguenze poi la normativa tecnica di riferimento. Inoltre, su un esempio generico di parete isolata, si effettuano i calcoli dell’influenza del ponte termico spalla finestra utilizzando prima il valore di trasmittanza lineica fornito dalla UNI 14683, poi quello risultante dalla simulazione in Therm.
Infine si propone e si analizza una soluzione correttiva per il ponte termico in oggetto e si confrontano i risultati prima e dopo l’intervento correttivo.
- Capitolo 7:
Si sviluppa il calcolo della trasmittanza termica media di strati disomogenei e nello specifico l’effetto della struttura lignea nello strato di isolamento termico in copertura. Anche in questo caso partendo da un generico esempio di falda inclinata si calcola la trasmittanza media con 3 diversi metodi confrontandone i risultati ottenuti.
Infine si presenta ed si studia, sempre con gli stessi metodi, una soluzione correttiva per abbassare la trasmittanza media e verificare il miglioramento energetico ottenuto dopo l’intervento correttivo.
- Capitolo 8:
Si riassumono i risultati generali ottenuti nei precedenti tre capitoli e si riportano le relative conseguenze a conclusione dell’intero elaborato.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo 1 – Introduzione _________________________________________________ ________________________________________________ 1 CAPITOLO 1 Introduzione ____________________________________________________________ La principale fonte di energia rinnovabile è il risparmio energetico . Tale risparmio è il punto di forza di una strategia europea che mira all’indipendenza energetica degli edifici di nuova costruzione . A riguardo la Direttiva 2010/31/UE , approvata da tutti gli stati membri , provvederà a far si che entro il 31 dicembre 2020 , gli edifici di nuova costruzione siano edifici a energia quasi zero . All’art.2 della direttiva si definisce “ edificio a energia quasi zero ” quell’edificio ad altissima prestazione energetica con fabbisogno energetico molto basso o quasi nullo che dovrebbe esser coperto in misura molto significativa da energia da fonti rinnovabili, compresa l’energia da fonti rinnovabili prodotta in loco o nelle vicinanze . [1] La presente direttiva promuove il miglioramento della prestazione energetica degli edifici all’interno dell’Unione . Per il riscaldamento delle abitazione e dei ambienti di lavoro utilizziamo il 40% di tutta l’energia consumata sul pianeta cioè ben il doppio dell’energia consumata dal grande fattore inquinante per eccellenza: il traffico veicolare . In Italia la maggior parte degli edifici esistenti , escluso il patrimonio storico, è costituita da abitazioni realizzate negli anni del dopoguerra. Le statistiche riportano, infatti che quasi il 60% del patrimonio residenziale italiano è stato costruito tra il 1946 ed il 1981. Nelle regioni nel Nord-Italia il consumo di energia degli edifici esistenti si aggira, mediamente, attorno ai 18-20 litri di gasolio per metro quadro annuo. La media nazionale è stimata intorno ai 12-14 litri di gasolio (equivalenti a 12-14 metri cubi di gas). Quasi il 65 % del consumo globale energetico di un’abitazione civile è speso unicamente per il riscaldamento degli ambienti . A ciò va aggiunto che più di un terzo di energia termica prodotta va perduta attraverso l’involucro degli edifici non sufficientemente isolati e che il settore residenziale è responsabile del 35% delle emissioni inquinanti.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

trasmittanza
isolamento
ponte termico
strati disomogenei
spalla finestra
cappotti
pittini
therm
tassellatura
difetti isolante

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi