Skip to content

Riserve Naturali e Turismo Ecosostenibile

Informazioni tesi

  Autore: Francesco Chiappalone
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Perugia
  Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali
  Relatore: Roberto  Venanzoni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 45

Un’efficace e tutela naturalistica e ambientale “attiva”, deve essere coniugata con la gestione dei territori, attraverso l’interdipendenza dinamica e vincolante di strumenti comuni, in termini di garanzie di eticità, equità, compatibilità.
Il Turismo ecosostenibile, inteso come leva di sviluppo del territorio, può instaurare un feedback virtuoso nella filiera produttiva di beni e servizi in favore sia del turista che del territorio che lo accoglie, innescando un processo di continua e progressiva formazione ambientalista, dei cittadini e dei viaggiatori. Formazione , intesa come unico antidoto al “consumo” indiscriminato delle risorse naturali e al depauperamento degli ambienti in termini di Biodiversità.
Antidoto che potrà trasformare il turista-consumatore in turista - fruitore consapevole, quindi, anello fondamentale della catena di responsabilità, nel “presidio” alla salvaguardia della natura.
L’obiettivo che si intende raggiungere è quello di definire un quadro di indagine nel quale sia possibile incardinare la visione prospettica di questo paradigma: riconoscere il valore aggiunto delle aree naturali protette, in funzione del ruolo trainante che assumono nella promozione di un modello di sviluppo sostenibile.
Si tratta di individuare e ricostruire sul piano della riorganizzazione logico argomentativa, un repertorio di strumenti normativi e gestionali orientati alla conservazione della natura in senso innovativo integrato dentro un modello di sviluppo ecosostenibile per verificarne criticamente l’efficacia attraverso l’analisi di casi esemplari attivati in alcune regioni italiane.

La prima parte del lavoro, offre una serie di riflessioni sulla rassegna normativa comunitaria, nazionale e regionale riferita al panorama delle aree protette e del turismo sostenibile e responsabile.
La seconda parte prende in considerazione i modelli di sviluppo per i territori collocati in aree protette, delineati dai regolamenti e dalle linee guida della Carta Europea. L’attenzione è stata posta sull’esame degli strumenti di investimento previsti dai Patti territoriali e dalla concertazione negoziata.
La terza parte evidenzia i possibili elementi di forza e di sviluppo delle Aree Protette, non solo riflettendo in via teorica sulle potenzialità di miglioramento ambientale derivanti dalla gestione delle risorse naturalistiche, ma anche sul possibile scenario di incremento della ricerca scientifica a favore dello sviluppo ecosostenibile determinato dalle attività turistiche collocate nei Parchi e nelle aree protette.
Nelle conclusioni, infine, si sostiene l’urgenza e la necessità di una politica ambientale interdisciplinare che non si limiti alle ridondanti dichiarazioni d’intenti e linee guida e d’indirizzo, ma che sia capace di strutturare protocolli prescrittivi e monitoraggi di controllo sistematici a garanzia delle aree protette che, come è ormai acclarato dalla comunità scientifica internazionale, costituiscono lo strumento più efficace per applicare in concreto lo sviluppo sostenibile, basato sull’uso razionale delle risorse naturali nel rispetto degli equilibri ecologici del Pianeta.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 A mia nonna,mia grande sostenitrice Ai miei genitori e fratelli miei primi compagni di viaggio A chi è alla ricerca… perchè inquieto in questo mondo! PREFAZIONE Questo mio lavoro, scaturisce dalla sintesi speculativa di due interessi elettivi che hanno condizionato da sempre le mie scelte di vita e professionali : la natura e il viaggio. Dai miei viaggi, dai libri letti, dagli studi scelti,dagli incontri con la natura nella sua dimensione più semplice e quotidiana a quella più straordinaria ed esotica,derivano le esperienze che hanno declinato metaforicamente la mia formazione esistenziale. Il viaggio come esperienza, adattamento e cambiamento ,possibilità di vivere in modo consapevole, l’appartenenza al mondo,come “docile fibra dell’universo” (Ungaretti). E’ in questa cornice di riferimento che muove l’argomentazione sostenuta in questa tesi: “un’efficace e tutela naturalistica e ambientale “attiva”, deve essere coniugata con la gestione dei territori, attraverso l’interdipendenza dinamica e vincolante di strumenti comuni, in termini di garanzie di eticità ,equità,compatibilità. Il Turismo ecosostenibile, inteso come leva di sviluppo del territorio, può instaurare un feedback virtuoso nella filiera produttiva di beni e servizi in favore sia del turista che del territorio che lo accoglie, innescando un processo di continua e progressiva formazione ambientalista, dei cittadini e dei viaggiatori. Formazione ,intesa come unico antidoto al “consumo” indiscriminato delle risorse naturali e al depauperamento degli ambienti in termini di Biodiversità. Antidoto che potrà trasformare il turista-consumatore in turista -fruitore consapevole, quindi,anello fondamentale della catena di responsabilità ,nel “presidio” alla salvaguardia della natura. L’obiettivo che si intende raggiungere è quello di definire un quadro di indagine nel quale sia possibile incardinare la visione prospettica di questo paradigma : riconoscere il valore aggiunto delle aree naturali protette, in funzione del ruolo trainante che assumono nella promozione di un modello di sviluppo sostenibile. Si tratta di individuare e ricostruire sul piano della riorganizzazione logico argomentativa, un repertorio di strumenti normativi e gestionali orientati alla conservazione della natura in senso innovativo integrato dentro un modello di sviluppo ecosostenibile per verificarne criticamente l’efficacia attraverso l’analisi di casi esemplari attivati in alcune regioni italiane.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

ecologia
pianificazione territoriale
agenda 21
turismo sostenibile
riserve naturali
direttiva 92/43/cee “habitat”
direttiva 79/409/cee “uccelli”
la legge 394/91 gestione dell’ente parco
carta natura 2000
legge 14 feb 1994 n. 124

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi