Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Balanced Scorecard: Un modello significativo per la valutazione del Capitale Intellettuale

La tesi si compone di tre parti principali, in cui vengono analizzati rispettivamente, il concetto di Capitale Intellettuale, alcuni Metodi e Modelli di valutazione e gestione del Capitale Intellettuale, la Balanced Scorecard di Keplan e Norton.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione “Nell’era dell’informazione, la ricchezza, più che essere frutto del capitale fisico, deriva dalla conoscenza, che si impone come la principale risorsa di cui si deve disporre per guardare al successo” 1 . Oggi dunque, una delle maggiori esigenze per il Knowledge Management, è quella di riuscire a controllare e valutare accanto ai risultati economico-finanziari, tutti quei fattori invisibili che intervengono nel processo di creazione del valore. Nasce così la necessità di trasformare i molteplici dati circolanti nell’impresa in informazioni fruibili, utili alla diffusione interna ed esterna della conoscenza e al supporto dei processi decisionali. Occorre, perciò, costituire un efficiente sistema di reporting, dedicato alla gestione delle performance che sia sicuro e facilmente accessibile. 1 LIZZA P., Il capitale Intellettuale – profili di gestione e valutazione, Giuffrè, 2005, pag. 17

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Manageriali

Autore: Gabriele Capuzzi Contatta »

Composta da 92 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1339 click dal 07/03/2013.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.