Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Imprenditoria immigrata in Provincia di Milano. Opportunità economiche, istituzionali e sociali.

Oggetto della tesi di laurea è lo studio dell’imprenditoria di origine immigrata in Provincia di Milano dal punto di vista dell’interazione con il territorio, ovvero come le opportunità presenti a livello economico, istituzionale e sociale influiscano sulla sua nascita e sviluppo. L’imprenditoria immigrata è un fenomeno molto rilevante nel milanese: negli ultimi 10 anni, le ditte individuali hanno registrato una crescita del 300% mentre nelle cariche societarie si può notare un aumento della presenza straniera pari al 75%.
Lo studio è partito dalla visione di Kloosterman e Rath che considerano l’imprenditoria immigrata come il risultato della combinazione tra ambiente, cultura d’origine e strategie di inserimento nel Paese ospitante. Si sono analizzate le opportunità del territorio a livello economico e istituzionale. Sono state, poi, esaminate le risorse sociali e culturali degli imprenditori immigrati approfondendo le modalità della presenza straniera e la struttura delle reti etniche; infine, si si sono raccolte testimonianze di imprenditori immigrati nei settori dell’ict e design.
È emersa l’importanza delle opportunità di tipo economico: i dati evidenziano un contesto favorevole all’avvio d’impresa e gli imprenditori immigrati vi riconoscono vantaggi non presenti in altri territori. Le condizioni attuali sono uno svantaggio, invece, per quanto riguarda il livello istituzionale: la legislazione frena la libertà economica; il rapporto con gli enti pubblici locali appare inesistente; ed infine la pesante tassazione rende problematica lo sviluppo imprenditoriale. Si è, poi, rilevata l’importanza delle relazioni con gli italiani che rappresentano un punto fermo e sono preferite ai rapporti con i connazionali, mentre le associazioni di stranieri, pur favorendo la costruzione delle reti sociali, vengono percepite come un vincolo e l’imprenditore immigrato ne prende le distanze.
In conclusione, è possibile affermare che la nascita e lo sviluppo di attività imprenditoriali da parte di immigrati sono il risultato di un processo interattivo reciproco con il contesto locale in cui l’immigrato imprenditore dimostra un alto livello di maturazione della sua presenza. Appare, però, necessaria una rivisitazione delle leggi sull’immigrazione e un rinnovato impegno da parte degli enti pubblici per realizzare con questi imprenditori nuove modalità di collaborazione.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione Oggetto di questa tesi di laurea è lo studio di come la struttura delle opportunità economiche, istituzionali e sociali presente nel territorio della Provincia di Milano influisca sulla nascita e sullo sviluppo di imprese gestite da immigrati. La scelta di questa tematica è nata al termine del percorso formativo in “Società, territorio e ambiente” che mi ha portato a riflettere sulla società e sulle sue esigenze di sopravvivenza e sviluppo legate ad aspetti sociali, culturali, economici e ambientali e che mi ha spinto ad interrogarmi su quanto un’integrazione economica di successo coincida con un’integrazione di tipo sociale all’interno di un contesto specifico come quello della Provincia di Milano. Inoltre questo studio, prosegue il mio personale interesse riguardo alle società multietniche (com’è quella milanese) che ho approfondito anche durante la laurea triennale; ed anche si affianca al mio percorso lavorativo che dal 2008 al 2012 mi ha visto impegnato presso un’azienda speciale della Camera di Commercio di Milano a supporto e sostegno delle imprese. Lo studio della propensione all’imprenditoria da parte di immigrati, in particolare provenienti da paesi a forte pressione migratoria è un ambito di ricerca sociologica ed economica che, rispetto al mondo anglosassone, dove tale fenomeno è più definito e presente, in Italia è studiato massicciamente solo da pochi anni per via della storia immigratoria del Paese nettamente più recente. Questo aspetto della presenza immigrata sul territorio nazionale risulta, però, essere particolarmente interessante in quanto gli imprenditori di origine straniera

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Sociologia

Autore: Mauro Borroni Contatta »

Composta da 177 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1022 click dal 18/02/2013.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.