Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Profili manageriali di gestione del capitale intellettuale in Cina

Questo lavoro offre una panoramica sul mondo del lavoro in Cina, analizzando gli effetti dell'invstimento in Cina visti sotto la lente dell'analisi relativa alla gestione delle risorse umane e della problematica molto attuale del non hopping e i relativi metodi utilizzati per arginare questo fenomeno.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Questo lavoro di tesi offre una panoramica sul mondo del lavoro in Cina, senza presunzione di completezza, ma, attraverso la ricerca di una bibliografia specifica e riportando delle testimonianze ed esperienze dirette di manager ed imprenditori che hanno deciso di investire in questo paese. Federico Vitali 1 sostiene che “in questa visione globale del fare impresa, diventa indispensabile capire DOVE farla operare. E poiché si è sempre ritenuto che l’impresa è globale quando sta nelle aree in cui il mondo si muove, da qui la scelta di andare in Cina. Perché proprio la Cina? Perché l’impresa può dirsi globale in un paese in cui vive un sesto della popolazione mondiale. La Cina insieme all’India 800 anni fa deteneva l’80% del Pil mondiale e siccome la storia è fatta di corsi e di ricorsi, di cicli, questi paesi stanno tornando ad essere la parte trainante dell’economia”. Il lavoro analizza gli effetti dell'investimento in Cina visti sotto la lente dell'analisi relativa alla gestione delle risorse umane e della problematica molto attuale 1 R. Fatiguso, Oltre la muraglia. Reportage sulle aziende italiane che sfidano la Cina. Il sole 24 ore, Milano, 2009

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Anna Valentina Bottalico Contatta »

Composta da 78 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 413 click dal 12/03/2013.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.