Skip to content

Inhibition of MLL-Menin interaction by small peptide molecules: a new investigation way and a possible therapeutic tool

Informazioni tesi

  Autore: Riccardo Panella
  Tipo: Tesi di Dottorato
Dottorato in Dottorato in Oncologia
Anno: 2012
Docente/Relatore: Pier Giuseppe Pelicci
Correlatore: FrancescoGrignani
Istituito da: Università degli Studi di Perugia
Dipartimento: Dipartimento di medicina Clinica e Sperimentale
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 185

Targeting MLL interacting domains in MLL­‐associated leukemia could be a innovative therapeutic approach. In this study, we report the development of a protein­‐based method of delivery of MLL domains into leukemia cells. In according with this method we independently fused the hMBM domain to the 11 aminoacids of the TAT-­‐PTD. We investigated if recombinant TAT proteins can efficiently penetrate into the cell impairing cell growth, cell viability and/or differentiation of cells, harboring MLL fusion proteins. We provide evidence that these TAT­‐fragments can differently and selectively inhibit MLL fusion protein interactions, without interfering with wild type form. Preliminary studies indicate TAT-­hMBM as a good potential therapeutic agent to target MLL­‐fusion protein interactions, because it is small and very selective. The small TAT‐fragments enter leukemia cells reverting, at last, the leukemia phenotype.
These results encourage the development of small interfering peptide molecules. So we study and optimize an in vitro system to reproduce menin-­‐MLL in vivo interaction and to describe how TAT­‐hMBM competes with MLL to interact with menin. Using this assay we tested a pool of small peptide molecule designed on the portion of MLL involved in interacting with Menin. We found that some small peptide molecule are able to inhibit the Menin‐MLL interaction better than others and we started from this to study another molecule designed on the best candidate from the precendent test.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
    10     1.1.HEMATOPOIESIS   Hematopoiesis  is   an  highly  orchestrated   process  by  which  immature  precursor  cells   develop  into  new  mature   blood  cells,  which  includes  red  blood  cells  ( erythrocytes),   white  blood  cells  ( leukocytes),  and  platelets  (Orkin  et  al.  1995,  1996).  It  begins  early  in   embryonic  development  and  continues  throughout  the  lifetime  of  an  organism.   In  developing  embryos,  blood   formation  occurs  in  aggregates  of  blood  cells  in  the  yolk   sac.  When  bone  marrow  develops,  it,  with  its  intersinusoidal  spaces,  assumes  the  task  of   forming  most  of  the  blood  cells  for  the  entire  organism.  However,  maturation,   activation,  and  some  prolifera tion  of  lymphoid  cells  occurs  in  secondary  lymphoid   organs  (spleen,  thymus,  and  lymph  nodes).  In  children,  haematopoiesis  occurs  in  the   marrow  of  the  long  bones,  in  adults,  it  occurs  mainly  in  the  pelvis,  cranium,  vertebrae,   and  sternum.   The  sinusoids   (venous  channels)  feed  into  the  marrow  venous  drainage  system,  they  are   lined  with  specialized  fenestrated  endothelial  cells.  These  cells  produce  growth  factors   and  cytokines,  which  influence  proliferation  and  differentiation  of  hematopoietic  cells   and  thu s  play  an  important  regulatory  role.  Mature  blood  cells  enter  the  blood  stream   by   passing  through  the  sinusoidal  wall  to  get  into  the  sinuses.  The  bone  marrow  stroma   contains  many  different  cell  types,  including  macrophages,  fibroblasts,  endothelial  cells,   smooth  muscle  cells,  T -­‐lymphocytes,  monocytes.  These  cells,  in  combination  with   components  of  the  extracellular  matrix  and  basement  membranes  as  well  as  a  plethora   of  soluble  and  membrane -­‐bound  cytokines  and  growth  factor,  form  the  so -­‐called   Hematopoietic  inductive  microenvironment   (HIM),  which  maintains  the  functional   integrity  of  this  complex  system  of  resident  and  circulating  cells.  (Trentin,  JJ.  1971)   All  different  types  of  blood  cells  are  derived  from  a  small  common  pool  of  totipotent   cells,  called  hematopoietic  stem  cells  (HSCs).  These  cells  have  the  unique  properties  to   give  rise  to  new  hematopoietic  stem  cells  (self -­‐renewal)  and  generate  primitive   progenitors  that  are  programmed  to  differentiate.  This  process  is  called   Steady-­‐ state   hematopoiesis   or  Constitutive  hematopoiesis .   During  or  after  cell  division  the  two  daughter  cells  of  a  HSC  have  to  decide  their  fate.  

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

cancer
menin
mll
small molecule
protein-protein interaction
leukemia
tat-peptide
mixed lineage leukemia
hox gene
mll-fusion protein

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi