Skip to content

Cultura del gioco: differenza tra giochi d'azzardo e giochi di abilità. Il fenomeno del poker online.

Informazioni tesi

  Autore: Nicola Minguzzi
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi di Perugia
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia aziendale
  Relatore: Michele Fioroni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 46

Secondo un articolo pubblicato dall’agenzia britannica Reuters, il nostro paese risulta il più grande mercato del gioco d’azzardo in Europa e uno dei più grandi al mondo. Effettivamente i numeri parlano chiaro: gli italiani nel 2011 hanno speso circa 80 miliardi di euro in giochi pubblici, pari al 5% del prodotto interno lordo del paese ed è un dato previsto in aumento. La cifra ovviamente deve essere depurata dalle vincite poi restituite, ma si parla del terzo comparto industriale del paese solo dopo Eni e Fiat. Questo mercato è costituito da una immensa varietà di giochi, tutti regolamentati da leggi statali, ma è opportuno compiere un’importante distinzione tra giochi d’azzardo e skill games anche comunemente detti giochi di abilità. Nella prima categoria vanno inseriti tutti quei giochi dove l’unico fattore determinante è il caso come ad esempio bingo, gratta e vinci, lotto, superenalotto e slot machines, nella seconda invece l’elemento chiave è l’abilità del giocatore come accade nel gioco del poker che sarà oggetto principale di studio nella seguente tesi. Ciò che mi ha spinto a scegliere questo argomento deriva innanzitutto dalla passione per questo gioco nata in età adolescenziale correlata al percorso di studio universitario affrontato. Gli obiettivi principali di questa tesi sono dimostrare che il gioco del poker non è un gioco d’azzardo e che da esso può derivarne una vera e propria professione o anche una semplice fonte di reddito secondaria. L’argomentazione trattata non segue un percorso cronologico lineare, ma parte da un evento che ha segnato l’evoluzione del poker mondiale. Infatti nel primo capitolo verrà affrontato l’effetto “Moneymaker” e come esso ha rivoluzionato e incrementato il mercato del poker, specialmente nella modalità online. Da questo punto ho voluto quindi analizzare le modalità di guadagno delle cosiddette poker rooms mediante le diverse alternative di gioco e correlare i dati analizzati dall’AAMS con quelli degli altri giochi del mercato. Il terzo capitolo si ricollega in parte al precedente in quanto verranno analizzate le due principali modalità di gioco, torneo e cash game, e quali vantaggi e svantaggi da essi traggono sia i giocatori che le piattaforme online, l’importanza delle economie di rete e delle quote di mercato fondamentali in questo mercato.
Il quinto capitolo invece tratta i motivi del successo di questo gioco, la sua nascita e la sua evoluzione.
Nel capitolo successivo la trattazione storica arriva fino ai giorni d’oggi affrontando le conseguenze della crisi economica sul mercato del gioco d’azzardo, inoltre verranno affrontati i temi dei costi sociali dei giocatori dipendenti e la relazione della spesa in giochi confrontata con determinate grandezze macro economiche.
Il capitolo numero sette invece tratta l’argomento della carriera del giocatore di poker, le caratteristiche che deve avere e alcune considerazioni tecniche basilari obbligatorie.
L’ottavo capitolo tratta il venerdì nero del poker negli USA, un argomento di estrema importanza che ha rivoluzionato profondamente il mercato mondiale di questo gioco.
L’ ultimo capitolo affronterà l’argomento del futuro di questo gioco ed eventuali conseguenze derivanti dai comportamenti dei giocatori. Per ultimo affronterò le conclusioni derivanti dal lavoro svolto correlate da dati a supporto della mia tesi.
Inizierei la trattazione dell’argomento affermando che bastano cinque minuti per imparare questo gioco, ma non sarà sufficiente una vita per comprenderlo a fondo. Chi siede ad un tavolo da poker ha come unico obiettivo quello di guadagnare denaro.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE Secondo un articolo pubblicato dall’agenzia britannica Reuters 1 , il nostro paese risulta il più grande mercato del gioco d’azzardo in Europa e uno dei più grandi al mondo. Effettivamente i numeri parlano chiaro: gli italiani nel 2011 hanno speso circa 80 miliardi di euro 2 in giochi pubblici, pari al 5% del prodotto interno lordo del paese ed è un dato previsto in aumento. La cifra ovviamente deve essere depurata dalle vincite poi restituite, ma si parla del terzo comparto industriale del paese solo dopo Eni e Fiat. Questo mercato è costituito da una immensa varietà di giochi, tutti regolamentati da leggi statali, ma è opportuno compiere un’importante distinzione tra giochi d’azzardo e skill games anche comunemente detti giochi di abilità. Nella prima categoria vanno inseriti tutti quei giochi dove l’unico fattore determinante è il caso come ad esempio bingo, gratta e vinci, lotto, superenalotto e slot machines, nella seconda invece l’elemento chiave è l’abilità del giocatore come accade nel gioco del poker che sarà oggetto principale di studio nella seguente tesi. Ciò che mi ha spinto a scegliere questo argomento deriva innanzitutto dalla passione per questo gioco nata in età adolescenziale correlata al percorso di studio universitario affrontato. Gli obiettivi principali di questa tesi sono dimostrare che il gioco del poker non è un gioco d’azzardo e che da esso può derivarne una vera e propria professione o anche una semplice fonte di reddito secondaria. L’argomentazione trattata non segue un percorso cronologico lineare, ma parte da un evento che ha segnato l’evoluzione del poker mondiale. Infatti nel primo capitolo verrà affrontato l’effetto “Moneymaker” e come esso ha rivoluzionato e incrementato il mercato del poker, specialmente nella modalità online. Da questo punto ho voluto quindi analizzare le modalità di guadagno delle cosiddette poker rooms mediante le diverse alternative di gioco e correlare i dati analizzati dall’AAMS con quelli degli altri giochi del mercato. Il terzo capitolo si ricollega in parte al precedente in quanto verranno analizzate le due principali modalità di gioco, torneo e cash game, e quali vantaggi e svantaggi da essi traggono sia i giocatori che le piattaforme online, l’importanza delle economie di rete e delle quote di mercato fondamentali in questo mercato. Il quinto capitolo invece tratta i motivi del successo di questo gioco, la sua nascita e la sua evoluzione. Nel capitolo successivo la trattazione storica arriva fino ai giorni d’oggi affrontando le conseguenze della crisi economica sul mercato del gioco d’azzardo, inoltre verranno affrontati i temi dei costi sociali dei giocatori dipendenti e la relazione della spesa in giochi confrontata con determinate grandezze macro economiche. Il capitolo numero sette invece tratta l’argomento della carriera del giocatore di poker, le caratteristiche che deve avere e alcune considerazioni tecniche basilari obbligatorie. L’ottavo capitolo tratta il venerdì nero del poker negli USA, un argomento di estrema importanza che ha rivoluzionato profondamente il mercato mondiale di questo gioco. L’ ultimo capitolo affronterà l’argomento del futuro di questo gioco ed eventuali conseguenze derivanti dai comportamenti dei giocatori. Per ultimo affronterò le conclusioni derivanti dal lavoro svolto correlate da dati a supporto della mia tesi. Inizierei la trattazione dell’argomento affermando che bastano cinque minuti per imparare questo gioco, ma non sarà sufficiente una vita per comprenderlo a fondo. Chi siede ad un tavolo da poker ha come unico obiettivo quello di guadagnare denaro. 1 STEVE SCHERER, Insight: Italian gaming liberalization: a bet that did not pay off, www.reuters.com, Jul 17, 2012. 2 http://www.aams.gov.it/sites/aams2008/files/AAMS/AAMS-COMUNICA/DATI-UFFICIALI/DATI-RACCOLTA- GIOCHI/2011/Raccolta-giochi-2011-16-02-12.pdf

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

statistica
em
azzardo
abilità
casinò
aams
texas
poker
hold
moneymaker

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi