Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Benchmarking come strumento a supporto del cambiamento organizzativo. L’ipotesi di applicazione in Elsag Bailey.

La quotidiana attività delle grandi imprese industriali operanti su un mercato di cui non ha più senso tracciare i confini geografici, offre la possibilità di confrontarsi con una moltitudine di esperienze manageriali, stili direzionali e atteggiamenti culturali che ne caratterizzano lo scenario.
L’incalzare della pressione competitiva, inoltre, in un ambiente dominato dal dinamismo delle variabili critiche per la gestione dell’azienda, in cui la capacità di innovare ed apprendere assumono un ruolo chiave, spingono il management alla ricerca continua di nuove soluzioni organizzative che consentano di perseguire, al tempo stesso, obiettivi di flessibilità gestionale e ottimizzazione dei costi.
La ricerca continua del miglioramento delle prestazioni, quindi, si concentra sui processi aziendali, spiegando il proliferare di strumenti e tecniche di management etichettati di volta in volta come l’ultima frontiera dell’Economia aziendale, ma non sempre soggetti ad applicazione univoca e pronta all’uso, come soluzione ai problemi dell’impresa.
Più che naturale, dunque, appare l’interesse di un’azienda come Elsag Bailey, certamente riconoscibile fra le imprese descritte poco sopra, a capire l’effettiva utilità, gli obiettivi, le possibili applicazioni, di una tecnica di confronto come il Benchmarking che si presta ad essere proficuamente coniugata con le attività rivolte al processo di miglioramento continuo perseguito dall’azienda, ma che necessita di un’attenta gestione di alcuni aspetti relativi alle fasi organizzative ed operative che lo contraddistinguono.
In virtù delle considerazioni esposte, è possibile apprezzare l’apporto di natura metodologica del mio studio, al quale si attribuisce la finalità di rispondere, per quanto possibile, alle esigenze del management nelle fasi decisionali relative all’applicazione dello strumento Benchmarking, tramite la presentazione dei suoi principali elementi di valutazione.
Senza avere la presunzione di voler definire una rigorosa strategia di implementazione del Benchmarking, ho voluto stimolare alcuni spunti di riflessione sugli aspetti maggiormente critici per una sua efficace realizzazione, offrendo inoltre percorsi alternativi di sviluppo, con lo sguardo comunque rivolto alla specifica realtà aziendale studiata.

Mostra/Nascondi contenuto.
7 PRESENTAZIONE La quotidiana attività delle grandi imprese industriali operanti su un mercato di cui non ha più senso tracciare i confini geografici, offre la possibilità di confrontarsi con una moltitudine di esperienze manageriali, stili direzionali e atteggiamenti culturali che ne caratterizzano lo scenario. L’incalzare della pressione competitiva, inoltre, in un ambiente dominato dal dinamismo delle variabili critiche per la gestione dell’azienda, in cui la capacità di innovare ed apprendere assumono un ruolo chiave, spingono il management alla ricerca continua di nuove soluzioni organizzative che consentano di perseguire, al tempo stesso, obiettivi di flessibilità gestionale e ottimizzazione dei costi. La ricerca continua del miglioramento delle prestazioni, quindi, si concentra sui processi aziendali, spiegando il proliferare di strumenti e tecniche di management etichettati di volta in volta come l’ultima frontiera dell’Economia aziendale, ma non sempre soggetti ad applicazione univoca e pronta all’uso, come soluzione ai problemi dell’impresa. Più che naturale, dunque, appare l’interesse di un’azienda come Elsag Bailey, certamente riconoscibile fra le imprese descritte poco sopra, a capire l’effettiva utilità, gli obiettivi, le possibili applicazioni, di una tecnica di confronto come il Benchmarking che si presta ad essere proficuamente

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Giuseppe Ambra Contatta »

Composta da 371 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4674 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.