Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Femminicidio: un analisi di una forma di violenza di genere

La tesi verte sul tanto discusso fenomeno del femminicidio, partendo da un'analisi delle origini del termine e del fenomeno, delle sue cause , dei contesti nei quali esso si produce e analizzando le legislazioni degli Stati che hanno tipizzato il reato; il lavoro si propone di capire la diffusione del fenomeno in Italia, offrendo un'analisi puntuale sui dati, sugli strumenti legislativi presenti per capire se è necessaria la tipizzazione del femminicidio.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Nella società moderna ogni cosa è in evoluzione, assume un'altra forma, è oggetto di dibattito televisivo, politico e culturale; è così che un fenomeno secolare come il femminicidio, la cui nascita risale al sistema patriarcale, assume un'altra veste diventando l’ordine del giorno di campagne mediatiche e talk show; tutti ne parlano ma nessuno sa cos’è. Analizzando le origini, le evoluzioni, le normative vigenti in materia, i contesti nel quale esso si produce, il presente lavoro si propone di far chiarezza su un fenomeno così tanto dibattuto e così poco conosciuto. È opportuno chiarire immediatamente che il femminicidio non è un semplice neologismo, utilizzato come femminile di omicidio, ma si configura come una categoria di analisi socio criminologica nella quale si vuole ricomprende qualsiasi crimine di matrice misogina e sessista, qualsiasi atto violento sul genere femminile. Infatti, il femminicidio, termine coniato dalla femminista Diana Russell all’inizi degli anni 90, indica qualsiasi forma di violenza di genere, qualsiasi atto crudele perpetrato sulla donna “in quanto donna”. Non tutte le uccisioni di donna sono femminicidi, e femminicidi non sono soltanto le uccisioni di donna. “Femminicidio è stata la caccia alla streghe, è la persecuzione delle donne lesbiche, sono le mutilazioni genitali femminili, è l’aborto selettivo in Cina, sono le vedove bruciate insieme al marito morto in India, le donne indù

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Chiara Mantini Contatta »

Composta da 154 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 28891 click dal 03/04/2013.

 

Consultata integralmente 34 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.