Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Valutazione funzionale applicata al Rugby Union

La precisa determinazione del carico di allenamento per ogni individuo dovrebbe contribuire ad una accurata stima di come l'atleta risponde all'allenamento, in questo caso sedute di rugby fitness con sequenze di gioco.

Mostra/Nascondi contenuto.
Pagina 6 CAPITOLO 1: ESERCIZIO FISICO, LE RISPOSTE FISIOLOGICHE 1.1 SISTEMA CARDIOVASCOLARE Il sistema cardiovascolare comprende il cuore, i vasi sanguigni e il sangue; svolge innumerevoli ruoli, tra i quali nutrire, proteggere e persino trasportare le scorie. Questo sistema deve raggiungere ogni singola cellula dell’organismo e deve essere in grado di rispondere immediatamente a qualsiasi modificazione dell’ambiente interno per mantenere tutti i sistemi corporei alla massima efficienza. Già in condizioni di riposo, il sistema cardiovascolare lavora senza sosta per soddisfare le richieste dei tessuti dell’organismo; durante l’esercizio fisico, poi, tali richieste diventano piø numerose e decisamente piø urgenti. STRUTTURA E FUNZIONE DEL SISTEMA CARDIOVASCOLARE Qualsiasi sistema di circolazione richiede tre componenti : - una pompa (nel nostro caso, il cuore) - un sistema di canali (nel nostro caso, i vasi sanguigni) - un vettore fluido (nel nostro caso, il sangue) IL CUORE Il cuore ha due atri che fungono da camere di raccolta e due ventricoli che fungono da unità di invio. Il cuore è un organo muscolare cavo, si trova circa al centro della cavità toracica, occupa gran parte dello spazio tra i due polmoni, il mediastino, al di sopra del diaframma e dietro lo sterno; ha le dimensioni simili ad un pugno ed è racchiuso all’interno di una sacca membranosa resistente denominata pericardio. L’interstizio tra il pericardio e il cuore contiene il fluido pericardico, che serve a ridurre,ad ogni battito, l’attrito tra il pericardio stesso e il cuore. Gli atri e i ventricoli di destra e di sinistra sono separati da una parete detta setto, che evita che il sangue del cuore destro si mescoli con quello del cuore sinistro. La porzione che separa atrio destro da quello di sinistra è detto setto interatriale; la porzione che separa il ventricolo di destra da quello di sinistra è detto setto interventricolare. FLUSSO DEL SANGUE ATTRAVERSO IL CUORE Il sangue che ha compiuto il tragitto tra le cellule dell’organismo, distribuendo ossigeno e raccogliendo scorie, ritorna all’atrio destro attraverso due grandi vene, la vena cava

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Motorie

Autore: Simone Amato Contatta »

Composta da 64 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1084 click dal 16/04/2013.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.