Skip to content

Una ''PILA'' per la vita, studio descrittivo di un caso clinico pediatrico. Il defibrillatore, la tecnologia salvavita e l'infermiere come first responder

Informazioni tesi

  Autore: Nicola Milli
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi di Perugia
  Facoltà: Medicina e Chirurgia
  Corso: Infermieristica
  Relatore: Michela Dini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 81

I motivi che mi hanno indirizzato verso questa scelta come argomento per la mia tesi di laurea sono molto semplici, mi sono appassionato alla storia reale del caso clinico di queste due bambine, le sorelle Lucia e Angela (nomi di fantasia). Questo evento mi ha fatto capire come spesso la scienza ci da’ la possibilità di una vita migliore, o addirittura come in questo caso ci regala la vita. Le patologie che andremo a trattare sono la sindrome da QT Lungo che è abbastanza rara (una persona su 7.000, ma non ci sono dati sicuri perché la sindrome spesso non è diagnosticata) ela tachicardia ventricolare polimorfa catecolaminergica (CPVT)che riguarda una diretta correlazione tra l’ attivazione adrenergica stress fisico o emotivo e insorgenza delle aritmie.Nel mio trascorso di tirocinio in questi tre anni casualmente mi sono trovato diverse volte a sentir parlare di questa storia nei vari reparti da me frequentati e cosi ho potuto sempre più appassionarmi alla vicendapoiché provengo io stesso da questo paese appunto Pietralunga, situato nel territorio dell’Altotevere Umbro,e soprattutto vedere l’importanza che gli sviluppi di questi casi clinici hanno avuto per quanto riguarda le linee guida in materia di rianimazione pediatrica. Fondamentale per me è stato anche il concetto strettamente legato a questi casi di assistenza sul territorio da parte dell’infermiere e all’importanza della presenza e diffusione del defibrillatore, soprattutto tenendo conto di quelle zone isolate, fuori dai grandi centri abitati. Da qui l’importanza della formazione, che avviene nelle scuole, nelle fabbriche e nei luoghi di aggregazione, dove il rischio di eventi come l’arresto cardiaco è più elevato. In questo elaborato voglio anche dimostrare l’importanza della figura professionale dell’infermiere e come la sua specializzazione garantisca una maggiore qualità del servizio a tutela del cittadino.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
    5   CAPITOLO I ANATOMIA E FISIOLOGIA DEL CUORE 1.1 ANATOMIA DEL CUORE Il cuore umano è situato nel torace, più esattamente nel mediastino, la parte della cavità toracica che si trova fra i polmoni. Non è esattamente al centro, ma leggermente spostato sulla sinistra. Il cuore ha la forma di un cono, un poco appiattito in senso antero-posteriore, con la base rivolta in alto, a destra e all’indietro e l’apice in basso, a sinistra e in avanti. Il cuore è avvolto da una membrana protettiva chiamata pericardio che consente al cuore di muoversi liberamente durante la contrazione cardiaca, la parete del cuore è formata da tre tonache sovrapposte che dall’esterno all’interno sono l’endocardio, il miocardio e l’epicardio. E’ un cosiddetto muscolo cavo che pompa il sangue attraverso i vasi. La funzione del cuore consiste pertanto nel fornire ossigeno e sostanze nutritive all’intero organismo. Il cuore è suddiviso in quattro cavità: gli atri destro e sinistro e i ventricoli destro e sinistro. Il lato destro e sinistro sono separati da setti muscolari. Il sangue può circolare soltanto in una direzione grazie alla presenza di valvole tra gli atri e i ventricoli e di vasi collegati ai ventricoli. La superfice esterna del cuore è percorsa da solchi che segnano i limiti tra le cavità che lo costituiscono. Il solco coronarico, che decorre circolarmente spostato verso la base dell’organo, segna il confine tra la parte atriale e quella pertinente i ventricoli. I solchi longitudinali (anteriore e posteriore) si estendono dal solco coronarico all’apice del cuore e indicano i limiti fra i due ventricoli. A ogni battito cardiaco, il sangue è pompato dagli atri ai ventricoli. I ventricoli quindi si contraggono e spingono il sangue nelle arterie. In tal modo, il sangue passa dal lato destro del cuore ai polmoni, da questi al lato sinistro del cuore e quindi al

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

assistenza infermieristica
defibrillatore
emergenza-urgenza
defibrillatore cardioversore impiantabile
sindrome qt lungo
tachicardia ventricolare polimorfa catecolaminergi
infermiere in emergenza
progetti p.a.d
first responder

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi