Skip to content

International Commodity Agreements in the First Half of the 20th Century

Informazioni tesi

  Autore: Alberto Maugeri
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2010-11
  Università: Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano
  Facoltà: Economia
  Corso: Scienze economico-aziendali
  Relatore: Luca Fantacci
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 333

Il presente lavoro si inserisce in un contesto storico relativo alla prima metà del XX secolo e ha come principale obbiettivo non solo di illustrare le questioni di maggiore rilevanza connesse al mercato delle materie prime ma anche di analizzare gli accordi e provvedimenti governativi presi a livello internazionale finalizzati a risolvere le principali problematiche e inefficienze derivanti dalle fluttuazioni imprevedibile e repentine dei prezzi delle commodities.
Il volubile ed instabile contesto economico-politico caratterizzante la prima metà del XX secolo e le tensioni da esso derivanti hanno esercitato sul mercato continui squilibri e incertezze tanto gravi da rendere quasi indispensabile l’intervento governativo per il controllo di esso non solo con il fine di garantire una maggiore stabilità ed efficienza a consumatori e produttori ma anche con lo scopo di sviluppare all’interno di ogni nazione un contesto economico che favorisce progressivamente una più rapida e lineare crescita rafforzando così la posizione competitiva nazionale all’interno dello scenario economico internazionale.
Gli accordi e gli interventi governativi internazionali scaturirono dalla necessità di eliminare le cause di inefficienza e instabilità intrinseche nel sistema economico che sono spesso causate da continui squilibri nel mercato tra la domanda e l’offerta con l’obbiettivo di raggiungere un punto di equilibrio che permetta ai paesi produttori e consumatori non solo una crescita costante e progressiva nel tempo ma anche un migliore standard di vita per la popolazione.
L’analisi si dividerà in tre parti :
1. Analisi del quadro storico-economico del mercato delle materie prime e dei connessi problemi strutturali e congiunturali.
2. Analisi degli accordi governativi internazionali finalizzati a massimizzare l’efficienza e la competitività del mercato a livello nazionale ed internazionale.
3. Effetti globali di tali accordi sul mercato delle materie prime con conseguenti vantaggi e svantaggi.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
6 1. Introduzione Con il termine commodity si intende quel particolare tipo di materia che si trova allo stato grezzo e costituisce l‟elemento originario ed indispensabile, sottostante il processo lavorativo e produttivo, finalizzato alla creazione di un prodotto mediante l'utilizzo di opportune lavorazioni e processi industriali. La loro indispensabilità ha da sempre rappresentato il principale oggetto di scambio all‟interno del mercato internazionale e costituito la base per la nascita della moderna società industriale. La domanda di materie prime non nasce da una prepotente volontà umana ma come conseguenza di uno spontaneo ed inevitabile sentiero di crescita e sviluppo perseguito da ogni paese lungo il corso della storia. La loro indispensabilità rappresenta una risposta al mutare dei fattori esogeni ed endogeni come la densità, le abitudini di consumo e gli standard di vita sempre più elevati che caratterizzano la popolazione dei paesi industrializzati e che rendono sempre più necessaria ed importante la presenza di materia prima, e di nuove tecniche di lavorazione della stessa, al fine di soddisfare questi bisogni. Il mercato di scambio delle materie prime costituisce la diretta conseguenza non solo della disomogeneità in termini di abbondanza e varietà, di ordine geografico e fisico, delle risorse presenti all‟interno del territorio (il mercurio è concentrato maggiormente in Italia, Spagna, Stati Uniti, Messico ed Unione Sovietica; l‟amianto in Canada, Russia e Africa del Sud), ma anche delle diverse capacità tecniche e conoscitive necessarie alle industrie per la lavorazione della materia grezza volta alla realizzazione di un prodotto finito. Mentre frontiere e confini nazionali creano il reticolo articolato e variegato in cui si inserisce l'economia mondiale il contesto storico ne altera sostanzialmente i connotati andando a definire in modo naturale e spontaneo l‟uso e l‟importanza delle commodities all‟interno di ogni nazione. Il bisogno e la necessità di materie prime che ha da sempre caratterizzato l‟economia e lo sviluppo di un paese, in un contesto mutevole ed incerto come quello della prima metà del XX secolo, risultano essere dipendenti dal “possedere ed utilizzare” nel modo più efficiente possibile le materie prime, non solo con lo scopo di ottenere una maggiore forza bellica e quindi una maggiore possibilità di espansione, ma anche per lo sviluppo, il benessere ed il futuro dell‟intera popolazione civile. Mai come in questa fase storica, infatti, l'umanità, nella fattispecie la società industriale, si

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

inflazione
materie prime
accordi internazionali
fluttuazioni di prezzo
commodity agreement
variazioni di prezzo
variazioni della domanda
fluttuazioni della domanda
crescita costante e sostenibile
effetti fluttuazione dei prezzi sul mercato

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi