Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Analisi economica della responsabilità precontrattuale

La tesi che ci si accinge a leggere si propone di riassumere i principali punti di discussione attinenti all’istituto della responsabilità precontrattuale, quale categoria di illecito consistente nella violazione dei doveri di buona fede e di rispetto della legittima aspettativa delle controparti contrattuali.
L’elaborato prende avvio con l’analisi in termini economici di tale forma di responsabilità, nella quale si cerca di dimostrare sia la stretta correlazione tra diritto ed economia, ma anche di esaminare la stessa alla luce dei principi e dei modelli offerti dalla scienza economica, per vedere se si riescono ad ottenere risultati pratici, che possano essere rintracciati in situazioni sociali e di mercato reali e concrete.
Per quanto attiene la seconda parte, invece, ossia quella relativa all’approfondimento della responsabilità de quo sotto la lente del diritto civile, si parte da un approfondimento sulle caratteristiche generali della culpa in contrahendo, per poi passare ad un breve excursus storico, e giungere ad affrontare le problematiche, ampiamente dibattute sia in dottrina che in giurisprudenza, relative alla natura giuridica della responsabilità precontrattuale e alle varie ipotesi in cui essa si manifesta.
Sempre nella seconda parte, vengono poi affrontati i temi degli obblighi di informazione nella formazione dell’accordo contrattuale e dell'entità del danno risarcibile, nonché il tema della responsabilità precontrattuale nel caso di conclusione di un contratto valido.
La parte finale della tesi è incentrata sull'analisi della figura della responsabilità precontrattuale nell’ambito dei sistemi giuridici europei e degli strumenti di uniformazione del diritto contrattuale.

Mostra/Nascondi contenuto.
8 PARTE I: LA RESPONSABILITA’ PRECONTRATTUALE IN AMBITO ECONOMICO CAPITOLO 1 LE CARATTERISTICHE DELL’ANALISI ECONOMICA DEL DIRITTO E LE SUE ORIGINI 1.1 ANALISI ECONOMICA DEL DIRITTO: PROFILI GENERALI L’analisi economica del diritto è ciò che l’espressione sottintende, ossia la valutazione del complesso di norme, sentenze e quant’altro si vuole indicare con il termine “diritto”, mediante l’uso di strumenti economici; essa non ha per oggetto solo la norma già emanata o in fieri, ma anche gli effetti di provvedimenti giuridici. Anzi, la valutazione prospettica degli effetti di un certo tipo di regola giuridica, piuttosto che di un’altra, costituisce proprio la motivazione per la quale si è sentito il bisogno di utilizzare strumenti economici per studiare il diritto. L’analisi economica del diritto si basa sulla comune assunzione economica che gli individui sono massimizzatori razionali, e studia il ruolo del diritto come mezzo per variare i prezzi relativi connessi a comportamenti alternativi dei soggetti del diritto. Secondo questo approccio, una variazione della regola di diritto condizionerà i comportamenti umani alterando la struttura dei prezzi – e quindi - il vincolo del problema di ottimizzazione affrontato dai vari soggetti. La massimizzazione della ricchezza, fungendo da paradigma per l’analisi del diritto, può quindi essere stimolata o

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Nunziata Pellicanò Contatta »

Composta da 228 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1331 click dal 30/04/2013.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.