Skip to content

Fair Play Finanziario: compagno di squadra o avversario ostico?

Informazioni tesi

  Autore: Silvia Marconi
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Scienze Motorie
  Corso: Management delle attività motorie e sportive
  Relatore: Paolo Gasperoni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 113

Questo mio lavoro nasce da un interesse in primis per il calcio giocato per poi evolversi col passare degli anni verso l’aspetto più manageriale e societario.
Il mio lavoro si compone di quattro parti: nella prima ho analizzato in maniera generale quelli che sono gli elementi base per la redazione di un bilancio, come Stato Patrimoniale, Conto Economico e Nota Integrativa, proseguendo con l’analisi degli elementi e delle norme che caratterizzano la stesura di un bilancio calcistico secondo le disposizioni della F.I.G.C..
Nella seconda parte ho introdotto il concetto del Fair Play Finanziario e dei parametri richiesti dalla UEFA alle società di calcio europee per la loro ammissione ai tornei continentali e di conseguenza quali sono i requisiti da rispettare e le modalità d’esclusione.
Nella terza parte, utilizzando il Report Calcio 2012, ho analizzato lo “stato di salute” delle società di Serie A, prestando particolare attenzione all’analisi dei costi e dei ricavi della produzione, al fine di capire meglio se l’intero campionato è inserito in un sistema più o meno stabile.
Nell’ultima parte ho osservato i bilanci di tre grandi club: A.C. Milan, Juventus F.C. e F.C. Internazionale delle stagioni 2009/2010 e 2010/2011 per capire se, con l’applicazione dei parametri richiesti dalla UEFA, potranno partecipare alle competizioni europee e qualora non risultassero idonee, le possibili soluzioni da adottare ai fini di “risanare” il loro bilancio.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
PREMESSA "Il calcio è l'arte di comprimere la storia universale in 90 minuti" 1 . Non solo aggiungerei io: è l’arte di rendere tutti amici e nemici nello stesso tempo; è l’arte di unire passioni e sentimenti verso gli stessi colori; è l’arte che per 90 minuti ci fa sperare, gioire, esultare, ”pregare” per la vittoria della nostra squadra del cuore. E’ proprio tutto ciò che mi ha fatto nascere questo interesse per il mondo del calcio; questa passione nata grazie a quel mito con il codino che mi aveva avvicinata al calcio seguendolo nelle partite della Nazionale: Roberto Baggio. E che continuò ad essere alimentata da quel cuginetto che tanto impazziva alla visione di quegli undici giocatori “rossoneri” che come direbbe mio padre “non fanno altro che correr dietro ad un pallone che rotola”. E via così per anni ed anni senza chiedermi cosa ci fosse dietro a quella squadra che tutte le domeniche scendeva in campo con un unico obiettivo, la vittoria, senza pormi troppe domande su chi portasse avanti tutto questo mondo; tutto fino a quando durante il mio percorso universitario non iniziai a “capirci” un po’ di più di economia, in modo da poter mettere qualche punto interrogativo attorno a quel sistema chiamato: “Mondo del calcio”. Mi sembra opportuno citare una frase con la quale il Times esordì nel presentare un report sul football-business inglese: “There was a time when they played purely for the love of the game”; ed è proprio quello che sognavo io quando, da bambina, correvo incontro ad un pallone dentro ad un parco e credendo che i campioni giocassero dentro una televisione solo perché più talentuosi di altri, senza pensare che attorno a loro c’era invece un giro d’affari enorme. Questo pensiero si può adattare al mondo del calcio, quando da sola passione si trasformò in un vero e proprio business; ecco così l’ingresso dei diritti televisivi, di grossi sponsor, di grandi imprenditori locali prima e di grosse proprietà estere poi, che hanno fatto in modo che le società diventassero vere e proprie grandi imprese. Da qui la mia voglia di capire come funziona il “sistema calcio”, quali sono le norme che lo disciplinano, quali sono le cause della chiusura degli esercizi in negativo e di capire quali potrebbero essere le soluzioni per rientrare nel regolamento del Fair Play 1 George Bernard Shaw 7

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

calcio
bilancio
serie a
figc
fair-play finanziario

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi