Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Gelosia. Meccanismi psichici nell'uomo e nella donna.

La gelosia è un’emozione complessa e variegata che può comportare sentimenti di rabbia, dolore, esclusione, perdita, indignazione e offesa. È uno dei fattori psicologici che motivano e connotano affettivamente l’agire umano a seconda dell’oggetto verso cui questo stato è rivolto e si presenta sia come emozione, sia come sentimento, sia come passione.
Nella gelosia, l’oggetto del desiderio è fuggitivo e il geloso sogna di trattenerlo, infatti, viene generalmente definita come la paura di perdere ciò che si possiede nei rapporti che vedono coinvolto il geloso, la persona amata e il rivale.
La nostra realtà sociale è così complessa e mutevole che l’individuo si trova a maturare e a crescere in un contesto che offre emozioni, sentimenti e stati d’animo altrettanto complessi, mutevoli e contrastanti. Ma allora, anche il sentimento di gelosia è cambiato?
Per rispondere a questa domanda ho voluto indagare, attraverso un’indagine conoscitiva, la gelosia nel rapporto di coppia, oggi. In particolare, se vi è chiarezza nel distinguere la gelosia dall'altro sentimento a essa affine, l’invidia, se vi siano meccanismi psichici differenti nell'uomo e nella donna e tentare di capire se questa differenza sia più il frutto di un retaggio culturale o più l’esito di uno sviluppo psicosessuale specifico.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE La gelosia è un’emozione complessa e variegata che può comportare sentimenti di rabbia, dolore, esclusione, perdita, indignazione e offesa. Le emozioni e i sentimenti pervadono a tal punto la vita di ogni essere umano che si possono rinvenire nelle espressioni artistiche di ogni tempo, dalla musica alla poesia, dalla letteratura alla pittura. Molti sono gli studiosi che hanno condotto numerose ricerche per dare risposta delle origini delle emozioni e descriverne le modalità attraverso le quali si manifestano. Nella maggior parte dei casi, emozione e ragione, operano in equilibrio integrando il loro specifico modo di conoscere la realtà. Talvolta, però, quando le emozioni aumentano d’intensità, diventando eccessive e persistenti, possono prendere il sopravvento, travolgendo la ragione 1 e trasformandosi in sentimenti patologici. La gelosia è uno dei fattori psicologici che motivano e connotano affettivamente l’agire umano a seconda dell’oggetto verso cui, questo stato, è rivolto e si presenta sia come emozione, sia come sentimento, sia come passione 2 . La letteratura psicologica definisce la gelosia: romantica, quando si teme di perdere l’amore di qualcuno che si sente di possedere; materiale, quando proviamo sentimenti di cura e apprensione verso cose che ci appartengono; da competizione sociale, quando, situazioni di confronto sociale danno origine al desiderio di ottenere un bene che non si ha 3 . Infine, una gelosia patologica nella quale il sentimento interferisce significativamente con la vita quotidiana, sia essa familiare, sia lavorativa che sociale. Alcune ricerche sembrano confermare che, di fronte al tradimento, sia uomini che donne, provano in egual misura il sentimento di gelosia, ma ciò che differisce tra loro sono le reazioni e i comportamenti a essa associati: l’uomo tende a manifestare verso l’esterno la sua gelosia, mentre la donna verso l’interno. 1 Goleman D., L’intelligenza emotiva, Garzanti, Milano, 1998. 2 D’Urso V., Otello e la Mela, NIS, Roma, 1995. 3 D’Urso V., Imbarazzo, vergogna e altri affanni, Raffaello Cortina, Milano, 1990.

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Psicologia

Autore: Melania Cabato Contatta »

Composta da 103 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3688 click dal 03/05/2013.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.