Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Criteri di valutazione di operazioni finanziarie

Con il presente lavoro ho voluto approfondire i maggiori criteri di valutazioni di operazioni finanziarie (nel caso specifico delle operazioni di finanziamento) maggiormente utilizzati dai manager aziendali, mettendone in evidenza per ciascuno i pregi e i difetti.
Nella prima parte dello scritto procedo con una descrizione generale dei tratti caratteristici delle varie tipologie di finanziamento, poi procedo con un approfondimento dettagliato delle varie possibilità di rimborso del capitale preso a prestito.
In seguito ho analizzato le numerose tipologie di mutuo tra cui un soggetto può scegliere sul mercato dei finanziamenti ed infine ho svolto una illustrazione teorica e pratica (attraverso esempi dettagliati e formule matematiche) dei seguenti criteri di valutazione: pay back period, valore attuale netto, tasso interno di rendimento, valutazione tramite struttura per scadenza.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Capitolo 1. Finalità di finanziamento e forme di garanzia E’ possibile definire alcune tipologie di finanziamenti in base alle finalità che questi vogliono conseguire quali: - CREDITO INDUSTRIALE per il quale l’impresa intende effettuare degli investimenti produttivi per l’attuazione dello scopo fondamentale dell’azienda. Generalmente la durata di questo tipo di finanziamento va dai 18 mesi a 10 anni considerando poi che normalmente viene praticato un periodo minimo di due anni di preammortamento. Qualunque tipo di bene sia l’oggetto del contratto, bene immobile o mobile, su di esso verrà posta una garanzia di tipo reale e il prestito sarà erogato in misura massima pari all’ 80% del valore del bene in oggetto nel contratto stesso. - ANTICIPAZIONI EDILIZIE che hanno lo scopo di finanziare la realizzazione di opere in costruzione. Sono forme particolari che hanno una durata tra i 18 mesi e i 3 anni con metodi di rimborso totale in unica soluzione e capitalizzazione trimestrale della quota interessi. L’ipoteca è naturalmente la garanzia posta in favore di tale tipo di finanziamento per cui viene anticipato al massimo l’80% del valore del bene ipotecato. - FINANZIAMENTI AGEVOLATI per l’acquisto di automezzi per cui la garanzia è il bene stesso che resta vincolato al finanziatore in quanto dipende da un contratto di acquisto a rate per cui al mancato pagamento di più di due rate il finanziamento viene considerato in mora e può essere utilizzato l’automezzo stesso per la soddisfazione del finanziatore. Questo tipo di finanziamento ha in linea di massima una durata che intercorre tra i 5 e i 7 anni. - CREDITO INFORMATICO per l’informatizzazione delle aziende e in generale per la diffusione dell’informatizzazione. Negli ultimi anni caratterizzati dall’ enorme boom informatico, molte aziende medio-piccole, ed anche i privati, si sono posti il problema di acquistare un personal computer e accessori collegati, richiedendo la possibilità di avere prestiti a breve termine tra i 6 mesi e i 24 mesi, con rate costanti mensili, trimestrali o

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Ludovico Zajotti Contatta »

Composta da 45 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 878 click dal 15/05/2013.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.