Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Servizio farmaceutico e ruolo degli ordini e della Federazione dei farmacisti

organizzazione aziendale ordini professionali progettualità ecm

Mostra/Nascondi contenuto.
4 CAPITOLO I Il riordino degli Ordini professionali: l’incidenza di un nuovo quadro normativo di riferimento Il recente disegno di legge delega per il riordino delle professioni intellettuali approvato dal Consiglio dei Ministri il 10 novembre 2000 su proposta del guardasigilli Fassino pone le basi per un rinnovamento regolamentare e, al tempo stesso, culturale delle cosiddette “professioni intellettuali”. Il relativo testo - che ovviamente prevede un ulteriore seguito con l’emanazione di provvedimenti legislativi e regolamentari di attuazione per i singoli settori professionali incluso quello sanitario - lascia intravedere i principi verso i quali saranno chiamate a convergere le libere professioni, per il tramite delle organizzazioni che le rappresentano, se vorranno essere in grado di rispondere alle evoluzioni del mercato ormai sempre più complesso e caratterizzato da elementi di estrema dinamicità e flessibilità. Da tale quadro, si deduce una nuova mission, chiesta agli Ordini professionali che risponde anche agli indirizzi elaborati dall’Unione Europea in tema di politiche economico-sociali sempre più improntate alla diffusione di logiche concorrenziali a garanzia e tutela dei diritti dei cittadini. In quest’ottica, le professioni intellettuali, oltre ad assicurare la produzione di servizi di sempre migliore qualità, dovranno dimostrare di saper agire quali

Tesi di Specializzazione/Perfezionamento

Autore: Flavio Lagona Contatta »

Composta da 72 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1393 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.