Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il ruolo della leadership nel management moderno e le metodologie di formazione della leadership

Il seguente lavoro si propone di investigare il ruolo della Leadership nel Management moderno a 360° e cercherà di rispondere alla seguenti domande: Che cos'è la Leadership ? E possibile formare dei Leader o Leader si nasce ? E se si, come ? Quali sono le Metodologie di Formazione della Leadership ? Sono queste metodologie capaci di formare dei Leader in grado di rispondere alle nuove esigente del Management 2.0 ? L'attuale crisi economica e forse una esempio del fallimento nella formazione della Leadership ?
Con il presente lavoro, ci si propone l’ambizioso obbiettivo di analizzare quanto dagli anni 60 ad oggi è stato teorizzato sull’argomento leadership in relazione alle diverse esigenze manageriali che si sono succedute nella gestione ed organizzazione aziendale.
Cercheremo dunque di capire, quali sono i bisogni ai quali oggi un leader deve provvedere, cosa dovrebbe fare per soddisfare tali esigenze e se le metodologie di formazione della leadership sono realmente in grado di fornire al leader gli “strumenti” necessari per affrontare efficacemente tale percorso.
Sovrapporremo poi alla figura del leader quella del manager, considerandoli in maniera univoca nella convinzione che un buon manager dovrà necessariamente essere anche un buon leader. Chiameremo questa figura professionale Manager 2.0.
Varrà quindi analizzata l’evoluzione storica che il ruolo del manager ha avuto, dalla nascita del management moderno ad oggi, passando per le funzioni e le attività che dei buoni manager svolgono o dovrebbero svolgere.
Analizzeremo il binomio management-leadership.
Verrà fornito un modello di sviluppo della leadership che tenga conto dei molteplici aspetti trattati nei capitoli precedenti della trattazione, e di qualche aspetto che, verrà meglio approfondito nell’ultima parte del lavoro.
Concludermo la trattazione riflettendo su come nel 2012 vengano formati i leader ed i manager del domani.
Analizzeremo prima la formazione manageriale continua, a livello aziendale, i suoi fondamenti teorici e le metodologie formative delle quali si avvale. Ci riferiremo in un secondo momento invece alla formazione del management e della leadership da parte delle Business School, ponendo la nostra attenzione in particolare sul master in business administration (Mba).
Presenteremo le critiche che Henry Mintzberg rivolge alla formazione manageriale integrandole con nostre considerazioni. Verrà fornita in conclusione, una rielaborazione della definizione di Leader e una contraddizione che a mio avviso non siamo ancora pronti a riconoscere.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE Con il presente lavoro mi propongo di analizzare il ruolo della leadership nel management moderno e capire come e se la formazione della leadership da parte di chi oggi se ne occupa, è realmente in linea con gli obbiettivi che il management moderno dovrebbe perseguire. La funzione del leader è quella di condurre attraverso un percorso i propri seguaci. Dove porta e dove dovrebbe condurre tale sentiero ? Le metodologie di formazione della leadership ed i valori che ne condizionano l’azione, sono in linea con le esigenze del management 2.0 ? Siamo oggi capaci di formare un leader, … e come lo facciamo ? Con il presente lavoro, ci si propone l’ambizioso obbiettivo di analizzare quanto dagli anni 60 ad oggi è stato teorizzato sull’argomento leadership in relazione alle diverse esigenze manageriali che si sono succedute nella gestione ed organizzazione aziendale. Cercheremo dunque di capire, quali sono i bisogni ai quali oggi un leader deve provvedere, cosa dovrebbe fare per soddisfare tali esigenze e se le metodologie di formazione della leadership sono realmente in grado di fornire al leader gli “strumenti” necessari per affrontare efficacemente tale percorso. Sovrapporremo poi alla figura del leader quella del manager, considerandoli in maniera univoca nella convinzione che un buon manager dovrà necessariamente essere anche un buon leader. Chiameremo questa figura professionale Manager 2.0. Varrà quindi analizzata l’evoluzione storica che il ruolo del manager ha avuto, dalla nascita del management moderno ad oggi, passando per le funzioni e le attività che dei buoni manager svolgono o dovrebbero svolgere. Analizzeremo il binomio management-leadership.

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Alessandro Bianchi Contatta »

Composta da 101 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8956 click dal 23/05/2013.

 

Consultata integralmente 14 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.