Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La gestione del personale femminile nelle organizzazioni aziendali. Situazione attuale e prospettive future

"Nulla di importante è mai stato compiuto senza passione”.
Già oltre 150 anni fa Hegel, il grande filosofo tedesco, predicava l’importanza delle passioni nel fare umano e le aziende di oggi si trovano a doverne tenere conto. Le attuali tendenze evolutive dei sistemi organizzativi mostrano che, nonostante il progresso tecnologico, è sempre l’uomo la risorsa fondamentale. Pertanto, coloro che lavorano all’interno delle aziende nell’ambito delle risorse umane si confrontano, sempre più frequentemente, con questioni cruciali relative alla gestione delle carriere, all’identificazione del potenziale e allo sviluppo dei talenti, ovvero quelle risorse chiave necessarie per la crescita e il successo aziendale. In tale contesto, lo sviluppo delle risorse umane rappresenta un fattore chiave per le organizzazioni che basano la propria strategia sul capitale umano, e più in generale, per ogni azienda che voglia stare al passo con l’innovazione tecnologica e con i cambiamenti nell’organizzazione del lavoro. Detto processo, quindi, garantisce che la forza lavoro abbia le competenze necessarie per servire i clienti, per saper rispondere alle variazioni nella domanda, per creare nuovi prodotti e soluzioni affinchè il gruppo dirigente sia in possesso del talento manageriale per portare avanti con successo una strategia di crescita.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 PREFAZIONE “ Nulla di importante è mai stato compiuto senza passione”. Già oltre 150 anni fa Hegel, il grande filosofo tedesco, predicava l’importanza delle passioni nel fare umano e le aziende di oggi si trovano a doverne tenere conto. Le attuali tendenze evolutive dei sistemi organizzativi mostrano che, nonostante il progresso tecnologico, è sempre l’uomo la risorsa fondamentale. Pertanto, coloro che lavorano all’interno delle aziende nell’ambito delle risorse umane si confrontano, sempre più frequentemente, con questioni cruciali relative alla gestione delle carriere, all’identificazione del potenziale e allo sviluppo dei talenti, ovvero quelle risorse chiave necessarie per la crescita e il successo aziendale. In tale contesto, lo sviluppo delle risorse umane rappresenta un fattore chiave per le organizzazioni che basano la propria strategia sul capitale umano, e più in generale, per ogni azienda che voglia stare al passo con l’innovazione tecnologica e con i cambiamenti nell’organizzazione del lavoro. Detto processo, quindi, garantisce che la forza lavoro abbia le competenze necessarie per servire i clienti, per saper rispondere alle variazioni nella domanda, per creare nuovi prodotti e soluzioni affinchè il gruppo dirigente sia in possesso del talento manageriale per portare avanti con successo una strategia di crescita. Infatti, per vincere “ la guerra dei talenti” i manager devono identificare i collaboratori ad alto potenziale, assicurarsi che le loro competenze siano pienamente utilizzate e valorizzarli prima che possano sentirsi insoddisfatti decidendo di abbandonare l’azienda. Ciò vale soprattutto per le donne, caratterizzate da una particolare attitudine ad essere più creative, informate, curiose ed attive. Alcuni studi dimostrano che le donne sono meno competitive degli uomini, soprattutto in contesti misti, ma hanno altre caratteristiche che possono favorire la leadership, quali una

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze della Formazione continua

Autore: Anna Iacono Contatta »

Composta da 179 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2537 click dal 02/08/2013.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.