Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

(In)stabilità delle provenienze donative e rimedi

La tesi mira ad indagare i rimedi per ovviare all'instabilità delle c.c.d.d. provenienze donative

Mostra/Nascondi contenuto.
3 CAPITOLO I L’INDAGINE. CENNI INTRODUTTIVI 1. Premessa Con il presente lavoro, l’autore raccoglie un invito 1 rivolto «da privati ed istituti bancari» ad «ogni operatore del diritto, e in particolar modo» al «notaio» 2 . La sollecitazione, quantunque diretta, per così dire, ad incertam personam, è esplicita e pressante. L’esortazione è volta a non arrestare, al fine di condurla fruttuosamente a termine, l’«incessante ricerca» di metodi e rimedi 3 per «stabilizzare le provenienze donative» 4 . 1 Accogliendo il quale, autorevoli giuristi ─ vuoi esponenti dell’Ars Notariae vuoi Accademici ─ hanno fatto seguire pregevoli contributi. Tra i primi, V., innanzitutto, F. Pastore, Le provenienze donative e la sicurezza degli acquisti: rimedi e prospettive, Relazione tenuta dal Presidente Pastore Notaio Francesco in data 24 giugno 2011, in Avellino, nell’ambito dei lavori del Seminario, organizzato dalla Fondazione Emanuele Casale, Profili evolutivi del regolamento contrattuale nella recente giurisprudenza, in www.fondazionecasale.it; di recente, G. Iaccarino, Rinunzia all’ azione di restituzione, prima della morte del donante: soluzioni operative, in Notariato, 2012, 395 ss. (da cui, d’ora in poi, verrà citato; Id., Rinuncia all’azione di restituzione, prima della morte del donante, in Fam. pers. succ, 2012, 85 ss.; Id., Circolazione dei beni: la Cassazione conferma che gli acquisti provenienti da donazioni indirette sono sicuri, nota a Cass., sez. I, 12 maggio 2010, n. 11496, sulla quale sentenza v. infra, p. 8-9; Id., Liberalità indirette. Enunciazione dell’intento liberale quale metodologia operativa, Milano, 2011; A. Torroni, Azione di riduzione ed azione di restituzione: alcune riflessioni intorno al dogma della retroattività (sempre meno) reale dell’azione di riduzione nell’ottica della circolazione dei beni, Relazione svolta all’incontro di studio organizzato dal Comitato interregionale dei Notai del Triveneto a Cortina d’Ampezzo il 23 febbraio 2011, in Riv. not., 2011, 683 ss.; G. Carlini-C. Ungari Trasatti, La tutela degli aventi causa a titolo particolare dai donatari: considerazioni sulla L. n. 80 del 2005, in Riv. not., 2005, 773 ss. Quanto ai secondi, si rinvia a F. Gazzoni, Competitività e dannosità della successione necessaria, in Giust. civ., 2006, 3 ss., nonché nel blog di un giovane ed acuto giurista lucano: davidelaurino.altervista.org.; A. Palazzo, Vicende delle provenienze donative dopo la legge n. 80/2005, in Vita not., 2005, 2, 762 ss. Per la restante, ampia, letteratura in materia, rinvio il lettore alle note successive, nonché alla sezione “bibliografia”. 2 Il Notaio è a un tempo un pubblico ufficiale ed un libero professionista. Dalla sua istituzione è scaturita una felice ‘privatizzazione statale’. Sulle implicazioni che ne sono derivate, v. L. GENGHINI, La forma degli atti notarili, Padova, 2009, 1, nota 1. 3 Per la rassegna di taluni di questi, v. infra Capitolo III. 4 Cfr. G. IACCARINO, Rinuncia all’azione di restituzione, prima della morte del donante: soluzioni operative, cit., 395.

Tesi di Specializzazione/Perfezionamento

Autore: Amedeo Antonio De Cicco Contatta »

Composta da 35 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 165 click dal 17/12/2013.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.