Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Piano Marshall in Francia

La tesi dopo la descrizione del panorama economico europeo post bellico e dei tentativi di risoluzione attraverso prestiti frammentati descrive il cambio di prospettiva e l'adozione del Piano Marshall, con particolare focalizzazione sulla Francia. Analizza quindi la particolare situazione francese e le influenze reciproche tra Piano Marshall e Piano Monnet cercando di stabilire se il Piano Marschall fu davvero necessario per la ripresa francese o meglio per cosa lo fu.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE Per gli storici il Piano Marshall è stato un successo in quanto ha contribuito alla ricostruzione dell’Europa occidentale, diventando un modello di assistenza economica. I Paesi che aderirono al piano, versavano in condizioni differenti e ciascuno aveva le proprie difficoltà economiche e politiche. C’è chi sostiene che questa diversità fosse ben nota agli Stati Uniti che “operarono in modo tale da dar rilievo ad un’ emergente specializzazione funzionale tra i paesi europei”, 1 distinguendone e definendone i ruoli nella ripresa. Altri sostengono, al contrario, che all’epoca del discorso di Harvard del 5 giugno del 1947, gli studi in materia di ricostruzione europea a disposizione del Segretario di Stato George C. Marshall fossero incompleti e frammentari e comunque insufficienti per creare un programma organico. 2 Sicuramente, in Francia, dove l’adesione al piano si accompagnò ad un mutamento politico, quale l’uscita dal governo dei ministri di sinistra, il dibattito sulla necessità economica del piano stesso fu ed è ancora molto complesso. Attraverso lo studio delle condizioni economiche, politiche e storiche cercheremo di capire se il Piano Marshall in Francia fu davvero necessario o, meglio, per cosa lo fu. Il primo capitolo è dedicato alle condizioni generali dell’Europa 1 C.S.Maier, Il Piano Marshall e l’Europa, Roma 1993, p. 43. 2 J.Gimbel, Il Piano Marshall e l’Europa, Roma 1993, p. 15.

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Elena Larice Contatta »

Composta da 113 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1046 click dal 11/10/2013.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.