Skip to content

Un'Infrastruttura di Sviluppo Web Enterprise Distribuita su Cloud Basata su Modelli IaaS e PaaS

Informazioni tesi

  Autore: Natale Vinto
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi della Calabria
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria informatica
  Relatore: Domenico Talia
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 156

Le tematiche affrontate nella ricerca su cui si incentra questo elaborato, fanno riferimento ai possibili scenari che coinvolgono il deployment di ambienti di sviluppo web, in ottica enterprise, su Cloud Computing. Negli attuali contesti di computing distribuito, scalabile, e on-demand, interpretati proprio dal paradigma del Cloud Computing, risulta strategico per enti ed imprese, adattare la propria infrastruttura tecnologica sugli ormai consolidati modelli di Infrastracture-as-a-Service (Iaas) e Platform-as-a-Service (PaaS), e creare ambienti di sviluppo dinamici, pronti per il deploy automatico su cloud privato o pubblico (Hybrid Cloud).

Il lavoro di questa tesi parte da un'esaustiva analisi e panoramica delle soluzioni di infrastruttura e di piattaforma esistenti, con particolare enfasi su quelle open source perché maggiormente estendibili e più consone in un contesto di ricerca. Partendo dall'analisi strutturale della soluzione di cloud ibrido ricercata, si è dapprima studiato il modello di infrastruttura IaaS, come substrato ideale per l'erogazione di servizi di piattafoma PaaS, intesi come appositi contenitori per ambienti di sviluppo software in ottica cloud.

La scelta finale, per l'esperimento pratico nel laboratorio di Grid Computing, è ricaduta su un "super-modello" PaaS-over-IaaS, su base rispettivamente Openshift Origin e Fedora 18 per la piattforma, e Openstack Grizzly (RDO) su base CentOS 6.4 per l'infrastruttura. Entrambi i progetti sono open source e promossi o co-promossi da Red Hat, che li estende nelle sue soluzioni enterprise commerciali. Attraverso l'architettura Openshift, è stato possibile replicare una coppia Broker/Nodo per il deploy automatico di una Web App JavaEE su base JBOSS AS7, automaticamente scalata in base alle regole della platform. In più, grazie all'adozione di Openstack, è stato possibile controllare in maniera dinamica il meccanismo di scaling dell'applicazione web attraverso Heat, il Cloud Service di Orchestrazione in Openstack. Con Heat, per mezzo di un sistema di templating compatibili con Amazon AWS Cloudformation e Cloudwatch, è stato possibile descrivere la platform in termini di istanze Broker/Nodo, virtualizzate da Openstack (Nova) tramite KVM e libvirt, automatizzate con moduli Puppet, ed effettuare lo scaling automatico di un'istanza Nodo grazie al Metering di Cloudwatch e al meccanismo di scaling (Node Manager) di Openshift.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione INTRODUZIONE A post-industrial society is based on services. La società dei servizi, per Daniel Bell, è la società dell'informazione che produce economia della conoscenza, a valle di uno sviluppo industriale la cui curva di evoluzione tende asintoticamente ad una soglia fisica di produzione, ormai prossima. Ciò che maggiormente interpreta il senso di queste considerazioni, è il paradigma del cloud computing, un modello di computazione on-demand, attraverso il quale vengono erogati dei servizi che permettono di accedere a delle risorse distribuite in maniera semplice, immediata e del tutto trasparente da parte di chi le utilizza. Il modello cloud è in continua evoluzione. Sebbene si cerchi di convergere a livello concettuale su un'unica definizione, lo stesso termine cloud è rimasto per molto tempo strettamente legato a determinati provider e a delle stringenti soluzioni offerte dai medesimi nel mercato IT. L'obiettivo di questo elaborato è quello di descriverne lo stato dell'arte e di proporre un'infrastruttura di sviluppo Web Enterprise per cloud computing, aperta, estendibile, basata su modelli di servizio ma, soprattutto, compatibile fra i cloud. Lo sviluppo Web è l'aspetto più comune ad aziende ed enti che vogliono essere visibili sul mercato; avere la possibilità di poter erogare dei servizi in questo senso, attraverso un sistema altamente scalabile e largamente distribuito quale è il cloud, fornisce delle opportunità, che fino a qualche anno fa erano prerogativa soltanto di pochi attori, perlopiù grosse Corporation capaci di possedere ingenti quantità di hardware. Nel corso di questo lavoro di tesi, viene fornita una descrizione teorica e formale sul cloud computing, espresso come modello di erogazione di servizi, che a sua volta, al suo interno, comprende dei modelli di servizio e di deployment. Nel corso della discussione nel primo capitolo, il paradigma del cloud viene costantemente paragonato alle griglie computazionali, per fornire un nesso storico e logico sul perché di alcune caratteristiche e di talune soluzioni di problemi comuni alla computazione distribuita e on-demand. Il cloud utilizza il grid computing come dorsale di comunicazione 6

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

orchestrazione
paas
heat
aws
iaas
cloud
openstack
openshift
puppet
jboss

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi