Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Definizione degli indicatori di controllo dei parametri funzionali fondamentali della macchina Desmotec

Le macchine basate sulla rotazione di un volano, denominate in letteratura flywheel exercise devices, sono state progettate nel 1994 da Berg & Tesch del Karolinska Institute di Stoccolma. Il loro obiettivo primario era permettere l’allenamento della forza e della massa muscolare in condizioni di microgravità nei voli spaziali. In questi sistemi il carico è costituito dall’inerzia rotazionale del volano invece che dal peso da sollevare.
Gli scopi di questo lavoro sono:
- descrivere le principali variabili meccaniche implicate nell’esecuzione di un esercizio di hip belt squat con volano;
- validare il software D.Soft;
- elaborare un report e definire degli indicatori per l’analisi ed il controllo dei parametri funzionali fondamentali della macchina Desmotec.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 1 Introduzione Le macchine basate sulla rotazione di un volano, denominate in letteratura flywheel exercise devices, sono state progettate nel 1994 da Berg & Tesch del Karolinska Institute di Stoccolma. Il loro obiettivo primario era permettere l‟allenamento della forza e della massa muscolare in condizioni di microgravità nei voli spaziali. In questi sistemi il carico è costituito dall‟inerzia rotazionale del volano invece che dal peso da sollevare. L‟efficacia della tecnologia iso-inerziale è stata descritta in diversi studi (Alkner et al., 2003; Alkner et al., 2004; Alkner et al., 2004; Reeves et al., 2005; Rittweger et al., 2005; Rittweger et al., 2009), i quali concordano sugli effetti dell‟allenamento con FW nella prevenzione dell‟atrofia muscolare, della decalcificazione ossea e di altre degenerazioni cui vanno incontro gli astronauti in condizioni di microgravità. È stato dimostrato che l‟allenamento con macchine iso-inerziali può costituire una valida alternativa per l‟ipertrofia muscolare (Tesch et al., 2004; Tesch et al., 2004; Seynnes et al., 2007). L‟esercizio con dispositivo iso-inerziale risulta vantaggioso in quanto accelera le risposte strutturali del muscolo, riducendo il tempo d‟insorgenza dell‟ipertrofia muscolare (Narici, 2009). A tal proposito i risultati dello studio di Seynnes et al. (2007) hanno dimostrato che un protocollo di allenamento iso-inerziale produce ipertrofia muscolare (aumento del numero dei sarcomeri in serie e angolo di pennazione) riscontrabile dopo solo tre settimane di preparazione al contrario delle otto settimane usualmente richieste nei protocolli precedenti (Seynnes et al., 2007). Inoltre sono stati riscontrati effetti positivi dell‟allenamento con carico inerziale sulle capacità di forza (miglioramenti della forma massima concentrica ed eccentrica) e sulla prevenzione degli infortuni muscolari in atleti di diverse specialità sportive (Askling et al., 2003; Caruso et al., 2006). Gli effetti riportati sono probabilmente dovuti all‟elevato lavoro muscolare richiesto per accelerare e frenare la massa inerziale del volano. È stato, infatti, dimostrato che il carico di lavoro sostenibile con l‟allenamento inerziale è maggiore rispetto a quello sviluppabile con macchine convenzionali o con i pesi liberi (Narici, 2009). Una peculiarità avanzata dai costruttori è il cosiddetto “sovraccarico eccentrico” indotto dall‟allenamento con macchine inerziali in confronto agli esercizi convenzionali. Per sovraccarico eccentrico s‟intende il

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Ingegneria

Autore: Fabio Beretta Contatta »

Composta da 128 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 691 click dal 29/10/2013.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.