Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'applicazione delle teorie di Paul Ekman nell'intervista osteopatica e durante il trattamento

Un buon rapporto con il cliente è fondamentale per un professionista.
Le teorie di Paul Ekman sono molto utili nell'interpretazione delle espressioni del viso.
Questo lavoro mette in evidenza i vantaggi che si possono ottenere nell'interpretazione dei visi durante il lavoro in studio.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Il tipo di tesi che voglio presentare è qualitativo e trasversale, basato sull'osservazione della comunicazione non verbale del paziente ed in particolare del viso. Qualitativo per il fatto che la valutazione sia strettamente legata alle mie osservazioni, e quindi soggettive; trasversale perchè ogni soggetto coinvolto nello studio è stato osservato soltanto durante una seduta e non per un periodo lungo più incontri. Grazie alla mia quotidiana occupazione di osteopata ho potuto interagire e trarre le mie deduzioni basandomi sull'osservazione di centinaia di pazienti. L'osteopata, lavorando in funzione del benessere delle persone, viene continuamente a contatto con la loro componente psicologica; il grave problema è che i professionisti come me non sono stati formati ad affrontare e gestire le varie risposte emotive, cognitive e comportamentali di chi si rivolge a noi. Da qui il desiderio di affrontare gli studi in un campo per me ancora pressoché ignoto: la psicologia delle emozioni. Ho iniziato per pura curiosità a leggere un libro, scritto da uno psicologo americano di fama mondiale, Pau] Ekman, dal titolo "Te lo leggo in faccia" e da quel momento una nuova chiave di lettura e di osservazione si è fatta largo nella mia professione. 4

Laurea liv.I

Facoltà: Psicologia

Autore: Davide Festa Contatta »

Composta da 55 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 634 click dal 30/10/2013.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.