Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La rilevanza della comunicazione interculturale nelle strategie di mercato dell'azienda multinazionale

Com’è noto, il termine globalizzazione che tanto ci occupa al giorno d’oggi e che è applicabile agli ambiti più diversi, ha trovato le sue ragioni di crescita più vistose nel mondo dell’economia. Si tratta, in effetti, di un processo non ancora esaurito, attraverso il quale le singole economie nazionali, fondate sulla produzione e sugli scambi internazionali, si sono trovate a vivere su un mercato mondiale sempre più allargato e aperto. In tale contesto sono emerse le aziende multinazionali, che oggi rappresentano in un numero sempre maggiore di mercati, i concorrenti più temibili. Le aziende multinazionali rivestono un ruolo fondamentale nell’economia mondiale, tanto che alcuni studiosi hanno stimato che il 75% del commercio mondiale è riconducibile alle società transnazionali. Tutto questo si deve a numerosi fattori tra i quali la crescente integrazione dell’economia mondiale con il forte aumento che si è verificato, a partire dagli anni Ottanta, negli investimenti diretti esteri. Inoltre, tale aumento è stato accompagnato da un lato da una serie di operazioni di acquisizioni e fusioni internazionali e, dall’altro, da un ricorso maggiore a forme di collaborazione e alleanze strategiche tra imprese indipendenti. Il processo di globalizzazione ha altresì prodotto, parallelamente allo sviluppo economico, il fenomeno dell’interculturalità che stabilisce la necessità di venire in contatto con identità diverse dalla propria. Tale fenomeno nell’ottica di un’azienda multinazionale diviene di primaria importanza in quanto rappresenta la chiave necessaria per conquistare mercati diversi da quello nazionale. Gli studiosi delle comunicazioni umane ci pongono dinanzi ad un assioma: non si può non comunicare. Parimenti, il sistema impresa esprime e sviluppa la propria vitalità comunicando. Difatti, anche in tale ambito si deve riconoscere come la comunicazione non sia solo frutto di scelte e azioni manageriali, ma sia in buona parte involontaria, legata all’esistenza stessa dell’impresa, alla sua identità profonda, al suo funzionamento, al suo produrre valori, al suo aprirsi all’esterno acquisendo e rilasciando risorse. Il riconoscimento di tale condizione aiuta a comprendere la rilevanza di una consapevole attività di governo della comunicazione, che agisca quale forza trainante dello sviluppo dell’impresa, protesa a garantire un’immagine forte ed attrattiva, un clima di consenso e di fiducia nonché una solida reputazione presso i pubblici rilevanti o semplicemente influenti. Attraverso la comunicazione, l’impresa attiva e gestisce le relazioni, crea e consolida la fiducia, esercita condizionamenti, promuove l’evoluzione e il progresso. Nello svolgimento di tale compito assume rilievo una figura professionale, quella dell’interprete, attore privilegiato nell’avvicinamento alle diverse identità culturali, che presenta il contesto multinazionale. Il tema di fondo della mio elaborato è quello di mostrare come la comunicazione d’impresa, inserita in un contesto di ampio respiro come quello internazionale ed interculturale, sia decisiva nelle scelte strategiche di mercato di un’azienda tanto da determinarne il successo. Infine, si è voluto dare uno sguardo d’insieme all’attività svolta nell’economia spagnola da questi grandi giganti economici, che dal secolo scorso hanno cambiato il volto economico politico e culturale del mondo intero. Infatti, la Spagna, dopo anni vissuti nell’autarchica economica, esce dall’isolamento riuscendo in pochi decenni a diventare una delle economie più vitali aperta nei mercati esteri riuscendo a far includere nel novero delle maggiori aziende al mondo alcune delle sue imprese multinazionali più importanti. Tali premesse hanno condotto diversi studiosi a ritenere che una risposta valida alla recente recessione economica, diffusa nel mondo a partire dalle crisi dei mutui sub-prime, potrebbe essere proprio la scelta della multinazionalità. In tal senso si sono istituiti organismi come l’Observatorio de la Empresa Multinacional Española, al fine di coordinare gli studi dei nuovi scenari che si presentano alle imprese multinazionali spagnole.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE Com’è noto, il termine globalizzazione che tanto ci occupa al giorno d’oggi e che è applicabile agli ambiti più diversi, ha trovato le sue ragioni di crescita più vistose nel mondo dell’economia. Si tratta, in effetti, di un processo non ancora esaurito, attraverso il quale le singole economie nazionali, fondate sulla produzione e sugli scambi internazionali, si sono trovate a vivere su un mercato mondiale sempre più allargato e aperto dove i soggetti operanti sono sempre meno vincolati da barriere programmate dallo Stato-nazione. In tale contesto sono emerse le aziende multinazionali, che oggi rappresentano in un numero sempre maggiore di mercati, i concorrenti più temibili. Le aziende multinazionali rivestono un ruolo fondamentale nell’economia mondiale, tanto che alcuni studiosi hanno stimato che il 75% del commercio mondiale è riconducibile alle società transnazionali. Tutto questo si deve a numerosi fattori tra i quali la crescente integrazione dell’economia mondiale con il forte aumento che si è verificato, a partire dagli anni Ottanta, negli investimenti diretti esteri. Il processo di globalizzazione ha altresì prodotto, parallelamente allo sviluppo economico, il fenomeno dell’interculturalità che stabilisce la necessità di venire in contatto con identità diverse dalla propria. Tale fenomeno nell’ottica di un’azienda multinazionale diviene di primaria importanza in quanto rappresenta la chiave necessaria per conquistare mercati diversi da quello nazionale. Gli studiosi delle comunicazioni umane ci pongono dinanzi ad un assioma: non si può non comunicare. Evidentemente, è impossibile per qualsiasi individuo inserito in un dato contesto sociale non creare, anche involontariamente, significati attraverso parole, comportamenti, silenzi. Parimenti, il sistema impresa esprime e sviluppa la propria vitalità

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lingue straniere per la comunicazione internazionale

Autore: Carmen Spina Contatta »

Composta da 134 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5670 click dal 14/11/2013.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.