Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Incertezza e razionalità nella teoria di Keynes: alcuni aspetti del dibattito contemporaneo

Incertezza e razionalità nella teoria di Keynes: alcuni aspetti del dibattito contemporaneo.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE La pubblicazione nel 1936 della Teoria Generale dell’occupazione, dell’interesse e della moneta di John Maynard Keynes, rappresenta un punto di svolta nella storia della teoria economica. Tanto l’idea che le economie monetarie basate sul capitalismo privato non fossero in grado di assicurare la piena occupazione del fattore lavoro a causa di carenze dal lato della domanda effettiva, quanto l’adozione e lo studio per la prima volta di grandezze aggregate quali il reddito, gli investimenti, il consumo e di uno schema teorico che va alla ricerca di legami fra di esse, rappresenta una novità assoluta nel panorama della teoria economica. L’obiettivo di questo lavoro è quello di approfondire il ruolo svolto dalle nozioni di incertezza e di razionalità adottate da Keynes nella critica alla macroeconomia neoclassica fondata sull’idea che, le forze del mercato siano in grado, se lasciate libere di esplicare pienamente i

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Ruggero Tilli Contatta »

Composta da 181 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2607 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.