Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Turismo 2.0: il mercato turistico nell'era dei social networks

La tecnologia rappresenta uno strumento in continuo cambiamento. Fino a pochi anni fa il web era statico e permetteva agli utenti di compiere azioni limitate, come ad esempio la consultazione o la lettura di siti internet. Ricordiamo questa tipologia di web con il nome “Web 1.0” attraverso il quale si vogliono indicare le caratteristiche basilari della rete alle sue origini. Con il passare degli anni si è evoluta una nuova forma di web, il cosiddetto “Web 2.0” caratterizzato dalla dinamicità e da un’elevata interattività. Assistiamo quindi ad un cambiamento radicale con l’introduzione di nuovi strumenti online come ad esempio: i blog, i wiki e i social networks. L’utente non naviga più in modo passivo consultando semplicemente i siti ma può agire in modo attivo, pubblicando, condividendo e commentando contenuti online. Cambia sia il ruolo dell’utente che del web. Le persone iniziano ad utilizzare internet per molteplici scopi: comunicare, informarsi, ricercare, e soprattutto per fare business. Oggigiorno la tecnologia rappresenta uno strumento essenziale per il marketing di qualsiasi settore, compreso il Turismo. Negli anni ‘90 le imprese turistiche utilizzavano il computer per facilitare le normali operazioni di routine. Erano poche le aziende ad avere capacità economiche sufficienti per l’acquisto di un computer e soprattutto per assumere un tecnico capace di utilizzarlo. Si tratta dei primi anni del boom tecnologico, i computer erano molto diversi dai notebook moderni. Poi le imprese iniziarono ad utilizzare questi strumenti per nuovi scopi, come per esempio la registrazione dei clienti o la prenotazione di biglietti aerei/ferroviari o soggiorni. Con l’evoluzione della tecnologia nel settore turistico assistiamo anche ad uno sviluppo delle capacità dell’utilizzo del computer da parte degli utenti. Molti turisti, per la prenotazione di viaggi, non si rivolgono più ad agenzie turistiche specializzate, ma preferiscono utilizzare internet e organizzare il viaggio autonomamente in modo che soddisfi le proprie necessità. Oggigiorno online è disponibile una vera e propria vetrina turistica: è possibile ricercare informazioni su determinate destinazioni turistiche, comparare i prezzi di diverse offerte , prenotare hotel, ecc. La novità più importante è senza dubbio l’utilizzo dei social networks a scopi turistici. Il turista moderno, prima di prenotare la sua vacanza, preferisce consultare i commenti relativi a ristoranti, luoghi e strutture ricettive pubblicate sulle reti sociali da persone che hanno già vissuto quella stessa esperienza. Sono state analizzate 30 profili su Facebook di strutture ricettive abruzzesi per comprendere come utilizzano il social network e quali opportunità offrono ai clienti. Tramite il social network i turisti possono prenotare il loro soggiorno, lasciare commenti su TripAdvisor.com, pubblicare foto o immagini relativi alla loro esperienza in quella struttura, richiedere informazioni, accedere al sito web ufficiale cliccando semplicemente sul link, ecc. Al giorno d’oggi è fondamentale per un’azienda turistica avere un profilo su Facebook poiché è il social network più utilizzato al mondo.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE “TURISMO 2.0: IL MERCATO TURISTICO NELL’ERA DEI SOCIAL NETWORK” è un lavoro finalizzato all’analisi dell’incidenza della tecnologia sul settore turistico. Questo studio si occuperà principalmente di analizzare l’evoluzione del mercato turistico in relazione allo sviluppo tecnologico. Si parlerà quindi del passaggio da “Web 1.0” a “Web 2.0”, descrivendo in particolare gli elementi che caratterizzano quest’ultimo. È d’obbligo citare anche l’evoluzione ancora in atto dei moderni “Social Networks”, usati principalmente come mezzi di comunicazione virtuali e introdotti gradualmente anche nel mondo del business. Oggigiorno queste comunità virtuali vengono utilizzate da milioni e milioni di persone, e proprio per questo sono considerate strumento essenziale per la comunicazione e la promozione di prodotti o servizi. Il turismo cerca di sfruttare le reti sociali virtuali per promuovere le destinazioni turistiche e per dare soprattutto la possibilità ai viaggiatori di interagire tra di loro attraverso lo scambio e la condivisione di foto, immagini e recensioni relative alla loro esperienza personale. I turisti moderni sono molto influenzati dall’esperienze altrui e cosi i social networks vengono sfruttati per esprimere opinioni su località turistiche, strutture ricettive, ristoranti e quant’altro. Questo lavoro si suddivide in 2 parti: il primo capitolo si occuperà di illustrare l’evoluzione tecnologica fino a giungere al concetto di “Web 2.0”, spiegandone gli elementi essenziali che lo caratterizzano, quindi introducendo il concetto di “rete sociale virtuale”. Si parlerà anche del Turismo e di come è stato influenzato dalla tecnologia definendo il

Laurea liv.I

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Marzia Bassi Contatta »

Composta da 57 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 20537 click dal 29/11/2013.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.