Skip to content

Destination Management e strategie di prodotto: il turismo sportivo naturalistico in Sardegna

Informazioni tesi

  Autore: Claudia Tola
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi di Milano - Bicocca
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia del Turismo
  Relatore: Alessandro Capocchi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 141

L’importanza del turismo per l’economia di un territorio ha portato all’emergere di un numero sempre maggiore di destinazioni turistiche. La disciplina del destination management, analizzata tramite la consultazione di autori come Ejarque, Franch, Tamma, Minguzzi e Presenza, Ritchie e Crouch, nasce con il ruolo di gestire il territorio, le attività di coordinamento degli stakeholder e le
Il mercato delle destinazioni, sempre più simile al mercato dei beni di consumo, richiede strategie di mercato adeguate e nell’elaborato sono considerate quelle relative alla leva “prodotto” del marketing mix e sono presentati gli strumenti di analisi utili per individuare le strategie di prodotto perseguibili dalle destinazioni.
Nella seconda parte dell’elaborato le conoscenze teoriche sono riportate al caso studio della destinazione Sardegna; In seguito ad un’analisi della storia turistica, dell’organizzazione pubblica, della domanda e dell’offerta, focalizzata perlopiù sul prodotto balneare, sono analizzate le principali criticità derivanti dal modello turistico finora sviluppato: la stagionalità, il problema dei trasporti e la tutela ambientale. Dai risultati è emersa una destinazione giunta ormai alla fase di maturità del ciclo di vita di destinazione balneare, situazione alla quale il governo regionale sta rispondendo mediante una strategia di diversificazione orientata allo sviluppo del cosiddetto “turismo attivo”. Tramite dati primari e secondari si è realizzata un’analisi dei punti forti e deboli della strategia, evidenziando il potenziale del prodotto di rispondere alle esigenze del mercato odierno.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
6 INTRODUZIONE Il turismo è un settore in evoluzione e che coinvolge un numero di viaggiatori e destinazioni in continuo aumento. Nonostante le origini del fenomeno, inteso come spostamento di flussi da una regione di origine ad una regione di destinazione, risalgano ai tempi ben più antichi delle città termali romane e dei pellegrinaggi religiosi d’epoca medievale, il fenomeno turistico come lo conosciamo oggi si sviluppa dagli anni Cinquanta del secolo scorso e da allora il numero di viaggiatori nel mondo è cresciuto enormemente. Nonostante brevi flessioni negative, l’attività turistica internazionale ha registrato una crescita costante e anche durante la crisi economica globale che stiamo attraversando continua a registrare un andamento positivo 1 . Il settore è uno dei più complessi in quanto, oltre ad essere globalizzato per natura, è del tutto trasversale a materie quali la politica, l’economia, l’ambiente e le tecnologie, e la continua evoluzione di questi elementi determina un contesto ogni volta più complesso e di difficile gestione. Inoltre, l’importanza ormai riconosciuta che l’attività può rappresentare per l’economia di un territorio, ha portato all’emergere di un numero crescente di destinazioni che si trovano a competere per acquisire quota di mercato determinando un ambiente sempre più concorrenziale e agguerrito. L’attività turistica, infatti, può svolgere un ruolo importantissimo per l’economia sia per i paesi in via di sviluppo per i quali può rappresentare un motore di crescita, sia per i paesi già sviluppati per il quale può essere un settore strategico. Il valore che il turismo può costituire per un territorio è oggi univocamente riconosciuto e, per questo motivo, ogni località nei diversi livelli (nazionale, regionale, locale, multi territoriale) ambisce ad essere riconosciuta come “destinazione”, ovverossia ad essere considerata dal turista tra le alternative di scelta per trascorrere una vacanza (Franch, 2010). Le prime destinazioni sono il risultato dei flussi originati dalla frequentazione di influenti viaggiatori e della mode che ne sono derivate; in risposta all’evolversi del fenomeno, i governi e l’imprenditoria locale hanno svolto perlopiù un ruolo di passivo adattamento piuttosto che di vera e propria pianificazione. Le prime località sono, infatti, nate quasi spontaneamente e le prime offerte di servizi prettamente turistici si sono realizzate come risposta alle considerevoli quantità di persone che arrivavano nella località. 1 I dati del Barometro Mondiale del Turismo (UNWTO, 2012) confermano un andamento positivo con tassi di crescita del 6,4% nel 2010 e del 4,6% nel 2011.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

sardegna
turismo sportivo
destination management
marketing turistico
prodotto turistico
destagionalizzazione
strategie di prodotto
economia del territorio
turismo naturalistico
turismo attivo

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi