Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Fenomeno sharing, dagli U.S.A. all'Italia. La condivisione di oggetti e servizi nell'era digitale.

Questa tesi definirà le basi del consumo collaborativo, un fenomeno socioeconomico che si pone come alternativa alle tradizionali forme di mercato, e che fonda le sue pratiche sull’ accesso e la condivisione dei beni, piuttosto che sulla loro proprietà. Vedremo come queste nuove forme di collaborazione, proprie di un mercato peer-to-peer, hanno nel web 2.0 e nelle nuove tecnologie, alleati fondamentali per il loro sviluppo dal basso.
Concetti classici come condivisione e cooperazione sono ora rivisti secondo nuovi schemi che hanno portato la sharing economy a svilupparsi dapprima negli Stati Uniti d’America, per poi arrivare in Europa.
Analizzerò quindi lo sviluppo del fenomeno in diversi paesi, con un focus particolare sull’Italia, per comprendere, anche attraverso l’utilizzo di un questionario, a che punto siamo, quali le nostre principali reticenze, e quali le probabili prospettive future.
Particolare attenzione sarà inoltre data al concetto di fiducia, elemento chiave per lo sviluppo di un’economia partecipativa. Valori che sembravano insabbiati in un tempo lontano, come l’amicizia tra vicini di casa, lo scambio, il riciclo ed il recupero, fanno ora parte integrante di una nuova cultura della condivisione.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Abstract Questa tesi definirà le basi del consumo collaborativo, un fenomeno socioeconomico che si pone come alternativa alle tradizionali forme di mercato, e che fonda le sue pratiche sull’ accesso e la condivisione dei beni, piuttosto che sulla loro proprietà. Vedremo come queste nuove forme di collaborazione, proprie di un mercato peer-to-peer, hanno nel web 2.0 e nelle nuove tecnologie, alleati fondamentali per il loro sviluppo dal basso. Concetti classici come condivisione e cooperazione sono ora rivisti secondo nuovi schemi che hanno portato la sharing economy a svilupparsi dapprima negli Stati Uniti d’America, per poi arrivare in Europa. Analizzerò quindi lo sviluppo del fenomeno in diversi paesi, con un focus particolare sull’Italia, per comprendere, anche attraverso l’utilizzo di un questionario, a che punto siamo, quali le nostre principali reticenze, e quali le probabili prospettive future. Particolare attenzione sarà inoltre data al concetto di fiducia, elemento chiave per lo sviluppo di un’economia partecipativa. Valori che sembravano insabbiati in un tempo lontano, come l’amicizia tra vicini di casa, lo scambio, il riciclo ed il recupero, fanno ora parte integrante di una nuova cultura della condivisione.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Andrea D'Alessandro Contatta »

Composta da 192 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3787 click dal 17/01/2014.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.