Skip to content

Il piacere termale ed il caso lucano: situazione attuale e possibili sviluppi futuri

Informazioni tesi

  Autore: Mara Stano
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Scienze del turismo
  Relatore: Cristiana  Abbafati
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 59

Il turismo termale è riconosciuto come quel fenomeno basato sull'utilizzo di acque sorgenti, fanghi e vapori al fine di sfruttare le proprietà curative che possiedono, per i più disparati bisogni.
Negli anni novanta, il termalismo in Italia ha subito una crisi determinata dalla diminuzione degli arrivi dei clienti con effetti negativi sul piano dell'immagine, causa di tutto ciò è stata l'elevata presenza di clientela anziana, che frequentava le terme solo per usufruire delle cure terapeutiche.
Questa, fu determinata anche dalla perdita di credibilità delle cure termali e dalla nascita di nuove alternative terapeutiche nel mercato del benessere.
Il cliente termale ha subito una profonda trasformazione poiché, oggi, è sviluppata la figura del cliente sempre più esigente che è attento alle cure del proprio benessere psicofisico ed è alla ricerca di un miglioramento della qualità della vita.
Per questo motivo gli stabilimenti termali hanno cambiato la loro strategia e sono entrati nel mercato del benessere attraverso nuove proposte, e quindi, si sono muniti di centro benessere dove si possono effettuare cure estetiche, saune, massaggi insieme alle attività termali.
Da una parte si è cercato di superare questo periodo di crisi e la maggior parte degli stabilimenti termali han reso la loro offerta più attraente nei confronti di una clientela e di una domanda tendente sempre più al benessere; dall'altra alcuni stabilimenti ricchi di risorse, anche naturali, non hanno saputo sfruttare le loro caratteristiche, non sono state propense all'aggiornamento e all'ammodernamento dello stabilimento e, così, si sono avviate verso il declino.
Il mio lavoro prende in considerazione il territorio lucano e i due stabilimenti termali presenti, che pur godendo di una posizione geografica molto favorevole allo sviluppo del turismo ed essendo ricca di bellezze naturali, per motivi politici si trova in una situazione stabile.
Scopo del mio lavoro sarà quello di affrontare le problematiche che ci sono in questo territorio, trovare delle soluzioni e pensare alle iniziative che porterebbero ad uno sviluppo del turismo termale, poiché non manca di nulla per le sue qualità ambientali.
Ho voluto prendere in considerazione il territorio lucano, mia terra natia, poiché è stata sempre una regione che non ha saputo sfruttare le mille qualità naturalistiche che possiede, ma ha sempre pensato al processo di industrializzazione e non allo sviluppo del turismo, che creerebbe tanti posti di lavoro e porterebbe tanti vantaggi.
Il presente lavoro è stato strutturato in tre capitoli: nel primo capitolo è analizzata la storia delle strutture termali italiane dalla Roma antica del 1890 ai giorni nostri ed i cambiamenti che hanno caratterizzato, con il tempo, questa tipologia di turismo mutata nel corso degli anni.
Sarà presentato ciò che distingue gli stabilimenti termali in base alle acque che posseggono e per tipologia della loro struttura e, inoltre, sarà approfondito il discorso riguardante le politiche sanitarie nell'ambito del turismo termale, valutando il forte legame che sempre di più lega il turismo alla sanità e l'importanza della medicina termale.
Nel secondo capitolo verrà evidenziato come il turismo termale rappresenta una buona prospettiva per il settore turistico poiché, questa, ha contribuito alla formazione del PIL del nostro paese, occupando circa il 10 percento del totale, e alla possibilità di occupazione che può portare nel nostro Paese.
Verranno valutate le performance dall'anno 2007 al 2012, esaminando: gli arrivi e le presenze; il mutamento che ha subito la clientela nel corso degli anni per il cambio di bisogni e per la maggior importanza che oggi si da al benessere del corpo; le motivazioni che spingono i viaggiatori alla scelta di mete termali e le influenze delle loro scelte; il ruolo che occupa Federterme; la legge di riordino del sistema termale e gli obiettivi e le nuove iniziative che ci sono nell'ambito del turismo termale.
L'ultimo capitolo dedicato alla Basilicata, presenterà il turismo nelle sue generalità e dell'importanza progressiva che ha acquisito all'interno del circuito economico e produttivo ponendosi come un settore con forti possibilità di crescita.
L'attenzione sarà puntata verso i numeri del turismo nel territorio lucano, le zone d'interesse, l'accessibilità e l'offerta ricettiva. Inoltre, saranno evidenziate le caratteristiche di questo territorio che possono corrispondere al concetto di "benessere" e analizzati i due stabilimenti termali presenti nel territorio: le terme "La Calda" di Latronico e le terme di Rapolla , prendendo in esame i loro flussi di utenza, la gestione, la situazione attuale e le prospettive di sviluppo future.
Infine, da tutto il materiale raccolto si cercherà di trarre delle conclusioni che possano soddisfare l'obbiettivo proposto in questa introduzione.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
2 INTRODUZIONE Scopo di questa tesi è comprendere come il sistema termale italiano si è evoluto con il passare del tempo, analizzare i suoi punti di forza e le debolezze, capire qual’ è la sua situazione attuale e quali potrebbero essere gli sviluppi futuri. Il turismo termale è riconosciuto come quel fenomeno basato sull’utilizzo di acque sorgenti, fanghi e vapori al fine di sfruttare le proprietà curative che possiedono, per i più disparati bisogni. Negli anni novanta, il termalismo in Italia ha subito una crisi determinata dalla diminuzione degli arrivi dei clienti con effetti negativi sul piano dell’immagine, causa di tutto ciò è stata l’elevata presenza di clientela anziana, che frequentava le terme solo per usufruire delle cure terapeutiche. Questa, fu determinata anche dalla perdita di credibilità delle cure termali e dalla nascita di nuove alternative terapeutiche nel mercato del benessere. Il cliente termale ha subito una profonda trasformazione poiché, oggi, è sviluppata la figura del cliente sempre più esigente che è attento alle cure del proprio benessere psicofisico ed è alla ricerca di un miglioramento della qualità della vita. Per questo motivo gli stabilimenti termali hanno cambiato la loro strategia e sono entrati nel mercato del benessere attraverso nuove proposte, e quindi, si sono muniti di centro benessere dove si possono effettuare cure estetiche, saune, massaggi insieme alle attività termali. Da una parte si è cercato di superare questo periodo di crisi e la maggior parte degli stabilimenti termali han reso la loro offerta più attraente nei confronti di una clientela e di una domanda tendente sempre più al benessere; dall’altra alcuni stabilimenti ricchi di risorse, anche naturali, non hanno saputo sfruttare le loro caratteristiche, non sono state propense all’ aggiornamento e all’ammodernamento dello stabilimento e, così, si sono avviate verso il declino. Il mio lavoro prende in considerazione il territorio lucano e i due stabilimenti termali presenti, che pur godendo di una posizione geografica molto favorevole allo sviluppo del turismo ed essendo ricca di bellezze naturali, per motivi politici si trova in una situazione stabile. Scopo del mio lavoro sarà quello di affrontare le problematiche che ci sono in questo territorio, trovare delle soluzioni e pensare alle iniziative che porterebbero ad uno sviluppo del turismo termale, poiché non manca di nulla per le sue qualità ambientali.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

turismo
istat
turismo termale
basilicata
lucania
terme
latronico
rapolla

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi