Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'implentazione del controllo di qualità in un'azienda ospedaliera. Il caso dell'ospedale ''Maggiore della Carità'' di Novara

Questa tesi tratta le problematiche relative al controllo della qualità dei servizi erogati da un’azienda ospedaliera. Dopo aver trattato la Qualità in generale, dal punto di vista storico, legislativo, gestionale, economico, e delle sue implicazioni a livello aziendale, con particolare attenzione al settore Sanità, si è analizzato il caso dell’ospedale di Novara. Molte tecniche affrontano il problema della qualità in Sanità, ma tutte con l’obiettivo di analizzare e tenere sotto controllo aspetti singoli della qualità, scarsamente integrabili od integrati con i restanti. Il metodo proposto dal Maggiore della Carità costituisce uno strumento di semplice applicazione sul quale inserire ed utilizzare tutte le tecniche di controllo qualità esistenti, integrandole e sfruttandole al meglio. E’ emerso come la rigorosa applicazione di un metodo di verifica e miglioramento è la condizione essenziale per la riuscita di un programma di controllo qualità.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Premessa La ragione per cui ho deciso di svolgere la mia tesi di laurea sul problema della Qualità nel sistema sanitario è duplice. In primo luogo, nel corso dei miei studi è emerso uno spontaneo interesse per le aziende non profit in senso lato. Un’attenzione influenzata sì da fattori esogeni, quali concrete esperienze lavorative svolte durante gli studi, ma soprattutto frutto di un personale percorso di crescita interiore, se crescita si può definire la raggiunta consapevolezza di ciò che si vuole fare, essere. Secondariamente, questa tesi ha pure un motivo meno personale e più legato al contesto socio-politico attuale. E' infatti in corso una fase di grande cambiamento del Sistema Sanitario italiano. La Riforma del ’92, con i conseguenti tagli alla spesa sanitaria ed una regionalizzazione della sua amministrazione, ha reso più di prima necessaria un’accorta gestione delle risorse. Se un simile ridimensionamento già può essere problematico in un’impresa produttrice di beni di consumo, in un’azienda ospedaliera ha conseguenze ancora più rilevanti. L’output di quest’ultima, infatti, è la salute, la vita del cittadino; in tal caso più che mai il management è chiamato, per dovere sia professionale che morale, ad una gestione secondo efficienza, tenendo però fermo, ed è questo il punto cruciale, il vincolo dell’efficacia della cura. Il cammino verso la Qualità Totale in Sanità è da poco iniziato, ma la forza della sua necessità e il particolare valore sociale rivestito del settore rendono il tema non solo attuale, ma un terreno fertile per la formulazione e il perfezionamento di nuove teorie. Che forse, per una volta, saranno seguite per emulazione anche dal settore privato.

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Davide Ricci Contatta »

Composta da 252 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6750 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 25 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.