Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Cats! Il musical - Traduzione e adattamento musicale

L'attenzione di questa tesi specialistica verrà focalizzata sull'evoluzione di uno dei capolavori di Andrew Lloyd Webber, che prendendo spunto dal libro di T. S. Eliot, dà vita al musical teatrale Cats!, per poi approdare alla sua versione cinematografica solo 1998, con la direzione magistrale di David Mallet. Il mio lavoro consiste nell'analisi della sua trascrizione in lingua italiana da un punto di vista puramente traduttivo; in particolare ciò che si evidenzia è l'adattamento delle poesie alle note, imponendomi vincoli specifici non riscontrabili altrove, e i cui risultati, in termini di efficacia, potrebbero essere messi a confronto con quelli effettuati in altre rese traduttive del medesimo musical.
Come caso particolare di traduzione, l'adattamento musicale in traduzione, come accade per il doppiaggio, può essere incluso nel vasto campo di Translation Studies, o traduttologia, ed essere analizzato con gli strumenti che questa disciplina mette a disposizione. Questo studio, in effetti, è stato circoscritto agli aspetti traduttologici insiti nel processo produttivo del doppiaggio, con particolare riferimento alla trasposizione di un'area particolare della cinematografia, il musical.
Quindi, in questo lavoro, non mi sono soffermata, se non per brevi cenni, alla diatriba su doppiaggio/sottotitolaggio, sugli aspetti glottodidattici del doppiaggio e del sottotitolaggio o similari, ma, su un'analisi di alcuni brani che hanno reso molto particolare la versione italiana di questo famosissimo musical.
Com'è noto, a parte rarissime eccezioni, tutti i film stranieri, che giungono in Italia vengono doppiati, mentre per ciò che riguarda i musical si tende a mantenere le parti cantate in lingua originale, o addirittura, come avvenne per un altro famosissimo musical di Webber, Evita, a lasciare l'intera opera in versione originale con i sottotitoli in italiano.
Il problema maggiore che ho dovuto affrontare con questo musical è stato proprio quello di tradurne le canzoni adattandole allo spartito musicale. Un impegno alquanto arduo poiché non solo vado ad affrontare i problemi connessi al doppiaggio, ma ho dovuto anche ricoprire il ruolo di paroliere, riscrivendo completamente le canzoni.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 PREMESSA L’attenzione del mio lavoro verrà focalizzata sull’evoluzione di uno dei capolavori di Andrew Lloyd Webber, che prendendo spunto da un libro di T. S. Eliot, dà vita al musical teatrale Cats!, per poi approdare alla sua versione cinematografica nel 1998, con la magistrale direzione di David Mallet. La mia tesi consiste nell’analisi della sua trascrizione in lingua italiana da un punto di vista puramente traduttivo; in particolare, ciò che si evidenzia è l’adattamento delle poesie alle note, imponendo vincoli specifici non riscontrabili altrove, e i cui risultati, in termini di efficacia, potrebbero essere messi a confronto con quelli effettuati in altre rese traduttive del medesimo musical. Come caso particolare di traduzione, l’adattamento musicale, come accade per il doppiaggio, può essere incluso nel vasto campo di Translation Studies, o Traduttologia, ed essere analizzato con gli strumenti che questa disciplina mette a disposizione. Questo studio, in effetti, è stato circoscritto agli aspetti traduttologici insiti nel processo produttivo del doppiaggio, con particolare riferimento alla trasposizione di un’area particolare della cinematografia, il musical. Quindi, in questo lavoro, non mi sono soffermata, se non per brevi cenni, alla diatriba su doppiaggio/sottotitolaggio, sugli aspetti glottodidattici del doppiaggio e del sottotitolaggio o similari, ma, su un’analisi dei brani che hanno reso molto particolare la versione italiana di questo famosissimo musical. Com’è noto, a parte rarissime eccezioni, tutti i film stranieri, che giungono in Italia vengono doppiati, mentre per ciò che riguarda i musical si tende a mantenere le parti cantate in lingua originale, o addirittura, come avvenne per un altro famosissimo musical di Webber, Evita, a lasciare l’intera opera in versione originale con i

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Veronica Creo Contatta »

Composta da 157 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4108 click dal 22/01/2014.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.