Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Lo stalking: un approccio sociologico, criminologico e giuridico

La tesi è stata valutata con la massima votazione perchè non si limita a descrivere e circoscrivere gli atti persecutori e delinearne i tratti essenziali, comparandoli con quanto emerge dalle recenti statistiche, bensì approfondisce i ragguardevoli commenti dell'autorevole dottrina Italiana ed Americana, nonchè riporta numerosi ed attuali riferimenti GIURISPRUDENZIALI.

Mostra/Nascondi contenuto.
RINGRAZIAMENTI 133 PRIMO CAPITOLO LA RILEVANZA SOCIALE E CRIMINOLOGICA DELLO STALKING 1.1. Lo stalking: definizione e parametri di riconoscimento. - 1.2. Le origini del fenomeno. - 1.3 L' evoluzione fino ai giorni nostri. - 1.4. Alcuni dati per inquadrare il fenomeno. - 1.4.1. U.S.A. - 1.4.2. Italia. - 1.5. Classificazione degli stalker. - 1.5.1. Stalking tra adulti. - 1.5.2.Stalking giovanile. - 1.6. Le cause. -1.7. Fenomenologia.- 1.8. L' impatto dello stalking sulla vittima. 1.1. Lo stalking: definizione e parametri di riconoscimento Il termine "stalking " è tratto dal lessico venatorio inglese e significa "fare la posta, braccare" la preda 1 . 1 Mullen P.E. - Pathé M. - Purcell R., Stalkers and their victims, 2^ ed, Cambridge University Press, 2009; Benedetto G.- Cingolani M.- Ricci Messori M.- Zampi M., “Stalking: aspetti giuridici e medico-legali”, in Riv. it. med. leg, 2008, fasc. I, 128. 5

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Alessandro Rho Contatta »

Composta da 136 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4770 click dal 05/02/2014.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.