Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La controcultura editoriale in Italia tra anni '60 e anni '70

Una tesi dedicata al mondo dell'underground degli anni '60 e '70, dalle sue origini al suo sviluppo, in un confronto storico, sociale, culturale e musicale tra Italia e Estero.
Un'analisi dettagliata sulla controcultura, il sviluppo e il suo perché, e la sua stretta relazione con il rock e le droghe, usate come "grimaldello" per sovvertire il complesso istituzionale e cosa ne rimane al giorno d'oggi.

Mostra/Nascondi contenuto.
7 INTRODUZIONE Questa tesi vuole essere un piccolo lavoro dedicato al mondo dell’underground, dalle sue origini al suo sviluppo fino al suo arrivo sul territorio culturale italiano e l’influenza che questo stesso movimento ha avuto nel nostro panorama sociale e culturale. Vorrei quindi sviluppare un percorso che, attraverso l'apporto di diverse discipline, dalle teorie e tecniche giornalistiche, alla storia contemporanea e dell’editoria, ma anche della sociologia del costume, della storia e dell’influenza musicale, faccia una panoramica descrivendo quelli che sono il mondo e il concetto di controcultura e underground. Partendo da un quadro storico, dove il movimento si inserì e a sua volta mosse, passerò a un analisi più sociologica per quello che fu un fenomeno culturale, artistico e musicale, ma soprattutto giovanile e di affermazione individuale; in seguito analizzerò il panorama italiano con un focus sulle sue realtà editoriali di controcultura, in particolare quella di Re Nudo, e tutto ciò che gravitava attorno al “movimento” e al suo mondo correlato, dai concerti, alle manifestazioni ai momenti di aggregazione. Il fenomeno della controcultura fu una particolare congiuntura di fattori sociali, economici e politici dove, a partire dall’Inghilterra prima, all’America dopo, per poi esplodere in tutto il mondo, i giovani prendevano coscienza delle loro libertà e dei loro diritti, aspirando a un mondo migliore dove il lavoro, l’università, la famiglia e i diritti, di genere e razza, fossero

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Debora Fugazzi Contatta »

Composta da 177 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2029 click dal 18/03/2014.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.