Skip to content

Il ruolo della motivazione nell'azienda

Informazioni tesi

  Autore: Alessia Zonta
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi Ca' Foscari di Venezia
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia aziendale
  Relatore: Fabrizio Gerli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 79

Questa tesi esamina le strategie delle aziende sotto un punto di vista totalmente nuovo. In un contesto economico politico instabile, le aziende operano nel nostro territorio e in ambito internazionale concentrando le proprie energie in politiche di spending review e tagli dei costi, compromettendo molto spesso aspetti che donano all'azienda un elevato valore aggiunto, non solo in termini di fama ma anche sotto l'aspetto reddituale. Con questa tesi avrete modo di venire in contatto con dati, ricerche e realtà concrete in grado di dimostrare quanto elementi, quali la motivazione e il coinvolgimento delle risorse umane siano in grado di aiutare l'andamento di un'azienda e le sue prospettive di permanere nel mercato, ma soprattutto vi renderà consapevoli di quanto la loro mancanza sia dannosa per il vostro percorso imprenditoriale.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE Dalle analisi di mercato che ogni giorno arricchiscono i nostri quotidiani e i reportage dei mass media, possiamo comprendere sempre più, le infinite e complesse componenti che caratterizzano e rendono la crisi attuale una delle più difficili da affrontare e soprattutto dalle quali uscire. Nonostante i dati raccolti e gli studi condotti fino ad oggi, infatti, il continuo mutamento degli eventi e delle condizioni economico politiche dei diversi paesi del mondo complicano sempre più la ricerca di una soluzione efficiente. Operando in tale contesto storico le aziende di vecchia e nuova data si ritrovano a fare i conti con le loro scelte strategiche. Da qui il bisogno d’innovazione per il lancio di nuovi prodotti e per ridurre il più possibile gli scarti, ma anche di flessibilità, data la sempre più forte competizione nei mercati con la globalizzazione e di espansione della clientela, attraverso l’ingresso nei mercati esteri. Il tutto finalizzato ad una priorità ben più alta e condivisa da tutte le aziende: la sopravvivenza nel mercato. Al di fuori delle strategie commerciali e pubblicitarie, oggi le più sfruttate dalle aziende come temporaneo “antidoto” alla crisi finanziaria, rimane un contesto poco trattato e soprattutto poco considerato dalle stesse imprese: il welfare aziendale. Per la maggior parte delle organizzazioni (in special modo quelle di piccole dimensioni) l’investimento nelle politiche organizzative finalizzate allo sviluppo di un buon clima aziendale, ricade tra le scelte di minore rilevanza, data rispetto al passato l’ulteriore problematica che i contesti aziendali si ritrovano ad affrontare. Pur giustificati i tagli in quest’ambito a causa delle scarsità di risorse monetarie a disposizione, non vi è da dimenticare che per favorire la motivazione e il coinvolgimento dell’organico nell’attività condotta non è sempre necessario l’utilizzo d’investimenti rilevanti o ancor più di un sistema retributivo e di benefit sostanzioso, ma sono sufficienti alcuni semplici accorgimenti molto spesso legati alla condivisione di valori e successi. Attraverso questa tesi, divisa in tre parti, si cercherà di comprendere più nello specifico il ruolo che attualmente la motivazione ricopre all’interno delle società, ma soprattutto quali possono essere i benefici e le conseguenze derivanti dal suo raggiungimento o meno attraverso l’utilizzo di uno dei tanti strumenti utilizzabili a tal proposito: la cultura aziendale. Nel dettaglio, nel primo capitolo verrà introdotta una sostanziosa analisi della motivazione in generale, con la rilevazione in principio di alcune delle numerose problematiche che potrebbero essere in parte risolte attraverso una maggiore attenzione da parte della stessa organizzazione al tema trattato e poi a seguire un approfondimento relativo alle variabili influenzanti il livello di EEI (Employee Engagement Index). A termine della prima parte vi sarà infine un paragrafo volto ad evidenziare quello che abbiamo in parte già preannunciato essere il ruolo della motivazione all’interno dell’azienda e soprattutto quelli che sono le opportunità o le conseguenze derivanti dalla introduzione di politiche

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi