Skip to content

Il discorso politico dei Primi Ministri israeliani. Un’analisi linguistica basata su un corpus.

Informazioni tesi

  Autore: Francesca Celoria
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi di Torino
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Relazioni internazionali
  Relatore: Michelangelo Conoscenti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 294

La presente tesi risponde alla volontà di analizzare a fondo la pratica discorsiva in inglese di Ariel Sharon, Ehud Olmert e Benjamin Netanyahu, Primi Ministri d’Israele, in un periodo di tempo incluso tra il 2001 e il 2013.
Tenuto conto della funzione interpretativa alla base della produzione del testo, considerato il ruolo cognitivo svolto dagli utenti del discorso e in seguito alla valutazione del potere che i media rivestono nell’influenzare l’interpretazione del pubblico, l’analisi quantitativa e qualitativa del testo è stata svolta attraverso lo studio approfondito di un Corpus di discorsi selezionati, nel quale sono state incluse anche conferenze stampa internazionali e interviste sostenute in inglese.
Strumenti imprescindibili ai fini dell’interpretazione si sono rivelati tanto l’uso di softwares preposti all’analisi linguistica quanto la considerazione storica e contestuale del frangente entro il quale i discorsi furono pronunciati nonché la valutazione della complessa e mutevole realtà geopolitica mediorientale. Tali elementi ci hanno consentito di ponderare il ruolo effettivamente svolto dalle parole dei tre capi di governo, le quali hanno dato vita ad un intreccio efficace di strategie comunicative rendendosi complici nella creazione, ma soprattutto nel mantenimento, di relazioni bilaterali fortemente sbilanciate a sfavore di Palestina e Iran.
La sapienza e il tempismo con i quali le tre figure politiche sono state in grado di inasprire la retorica nei confronti dell’Iran o di dedicare un peso talvolta maggiore, talvolta minore, alla questione palestinese ha significato, per Israele, il costante rinnovo della propria posizione di leader regionale dandoci modo di evidenziare quanto l’avvallo, spesso incondizionato, delle potenze internazionali alla politica estera israeliana non si sia curato della poca coerenza che l’analisi dei discorsi ha, altrimenti, evidenziato.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
7 Premessa Il presente lavoro di ricerca prende le mosse dalla volontà di analizzare a fondo la pratica discorsiva in inglese dei Primi Ministri israeliani, a partire dal 2001 e per un lasso di tempo di dieci anni che descrive, in ordine cronologico, i governi Sharon, Olmert e Netanyahu. La particolare premessa della dissertazione, ossia lo studio dei discorsi pronunciati in inglese dai leaders d’Israele, ci imporrà di tenere in grande considerazione il contesto regionale e internazionale, nonché il frangente entro il quale i discorsi stessi siano stati pronunciati, il tutto finalizzato a fornire un’interpretazione puntuale dei dati ottenuti. La scelta di analizzare la pratica discorsiva israeliana è motivata dal ruolo che lo Stato Ebraico, in quanto attore politico, svolge all’interno della regione mediorientale, mentre le ragioni per le quali si è deciso di concentrarsi sul periodo preso in esame si fondano su valutazioni di carattere storico. La retorica statunitense del “post-11 settembre” ha, infatti, prodotto mutamenti a livello concettuale e processi di naturalizzazione 1 nell’opinione pubblica riferiti soprattutto al tema del terrorismo e, per tanto, si è ritenuto che il 2001 potesse essere inteso come una data spartiacque anche per quanto riguardava la nostra ricerca e se considerata l’alleanza storica tra Israele e gli Stati Uniti e il comprovato allineamento della pratica discorsiva dello Stato Ebraico alle strategie comunicative promosse dall’amministrazione Bush. Al fine di dare continuità all’analisi, l’ultimo discorso preso in considerazione risale al periodo antecedente le elezioni del gennaio 2013 che hanno visto la rielezione del Primo Ministro uscente, Benjamin Netanyahu. Gli obiettivi della ricerca risiedono nel tentativo di fornire una descrizione, che risulti il più possibile dettagliata, della comunicazione politica dei leaders presi in esame in un’ottica che ci consenta, in primo luogo, di definire le ragioni che stanno alla base di determinate scelte linguistiche e tematiche. Cercheremo di approfondire lo stile 1 Per naturalizzazione s’intende il processo che consente alle idee di subire un mutamento progressivo e diventare, nel tempo, neutrali o naturali. Attraverso la presunta oggettività dell’oratore (Shi-Xu, 2005) da una parte e la razionalizzazione e l’interpretazione prodotte dal pubblico dall’altra, è possibile che alcune concettualizzazioni entrino a far parte del cosiddetto senso comune. Si rimanda alla discussione inclusa nella sezione 1.3.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

israele
discourse analysis
corpus

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi