Skip to content

Salute, diritto e cultura: l'ostetrica legale e forense nell'approccio alle mutilazioni genitali femminili

Informazioni tesi

  Autore: Elisabetta Uboldi
  Tipo: Tesi di Master
Master in Master di Primo Livello in Infermieristica e Ostetricia Legale e Forense
Anno: 2013
Docente/Relatore: Lore Lorenzi
Istituito da: Università degli Studi di Siena
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 53

La tesi consta inizialmente di una presentazione generale del fenomeno delle mutilazioni genitali femminili ovvero della loro origine, l'epidemiologia e le conseguenze sulla salute delle donne e della bambine. Gli altri capitoli trattano invece il fenomeno in modo molto più tecnico, ovvero non si guarderà solo alle tematiche prettamente sanitarie, ma anche al piano giuridico e culturale. Si mostrerà come reati "culturalmente motivati" vengono affrontati nelle aule di tribunale italiane e di diversi stati europei e non, inoltre si vedrà come le legislazioni sono cambiate nel tempo per adeguarsi e far fronte a un fenomeno poco conosciuto specialmente nei paesi sviluppati. Anche la proposta del rito alternativo alla mutilazione, fatta da due ginecologi italiani, verrà ben descritta analizzandone i pro e i contro e le polemiche che essa ha suscitato. L'ultimo capitolo invece sarà dedicato interamente al ruolo dell'ostetrica nell'assistenza e nella presa in carico della donna con mutilazione genitale.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
- 1 - INTRODUZIONE La prima volta in cui sono entrata in contatto con le mutilazioni genitali femminili (MGF) ero una studentessa di Ostetricia al primo anno nel Reparto di Ginecologia. Sapevo che in una stanza si trovava una donna che avrebbe dovuto sottoporsi ad un intervento di deinfibulazione con ricostruzione delle grandi e piccole labbra mediante chirurgia plastica. Per riuscire ad arrivare ad un passo così importante era stata in cura da uno psichiatra per ben dieci anni. Non l’ho mai vista in faccia, in quanto preferiva rimanere chiusa nella sua stanza, con minimi contatti con il personale sanitario per le cure strettamente necessarie. L’anno dopo, invece, durante una visita ginecologica ad un’ex prostituta proveniente dall’Africa Sub-Sahariana, ho notato che la nostra paziente aveva una strana cicatrice sul prepuzio e le mancava completamente il clitoride, perciò ho chiesto alla ginecologa se si fosse accorta dell’anomalia. A quel punto lei mi ha risposto che la nostra signora aveva subito una mutilazione genitale di II tipo, quando era bambina, nel suo Paese d’origine. Entrambi gli episodi sono stati per me molto significativi, in quanto sono entrata in contatto con un fenomeno che non avevo mai conosciuto così da vicino e soprattutto che non ero mai riuscita a comprendere fino in fondo. Le domande nella testa erano molte, come donna e anche come ostetrica. Ho deciso però di non lasciarmi andare a giudizi azzardati e poco ragionati e soprattutto ho scelto di informarmi per capire di piø i motivi che possono portare diverse culture a distruggere in questo modo non solo il corpo, ma anche la mente delle bambine, future donne. ¨ importante che l’ostetrica sia formata su questo tipo di problematica che con l’immigrazione è già arrivata anche in Italia e che sia in grado di prestare un’assistenza lucida e professionale alla donna, senza essere ostacolata dall’emotività, dalla drammatizzazione e soprattutto dal giudizio. L’idea di questa tesi nasce dal bisogno di conoscenza di una tradizione devastante che colpisce, secondo le stime, dai 100 ai 140 milioni di donne nel mondo e circa 3 milioni di bambine ogni anno. Solo informandosi e conoscendo si può

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi