Il discorso religioso: strategie persuasive di Papa Francesco

L'obiettivo principale di questo lavoro è delineare le strategie argomentative adottate in ambito religioso analizzando alcuni discorsi dell'attuale Pontefice Francesco I.
Il lavoro è strutturato in tre parti. La prima parte fornisce cenni sulla teoria dell'argomentazione. Partendo dai contributi di Anscombre e Ducrot, si passa a delineare i principali strumenti della logica argomentativa, ovvero le funzioni e le strutture argomentative, la polifonia, le fallacie, la cortesia linguistica.
Nella seconda parte, viene presentato un quadro teorico dei principali studi sull'analisi del testo, prestando particolare attenzione a due delle condizioni principali della testualità, ovvero la coerenza e la coesione. Vengono delineate, inoltre, le caratteristiche generali del discorso religioso, utili per l'analisi del corpus.
La terza parte è incentrata sullo studio analitico dei discorsi ufficiali pronunciati da Papa Bergoglio in lingua spagnola, attraverso i quali si cerca di evidenziare le peculiarità della predicazione del Pontefice, la sua prospettiva risoluta riguardo molteplici aspetti della fede cattolica, così come, più in generale, della società contemporanea. Si tratta di un'analisi puramente linguistico-discorsiva di alcuni tra i suoi innumerevoli discorsi, comunicati ed omelie; per cui l'attenzione verte, principalmente, su come Papa Francesco gestisce la propria argomentazione avvalendosi degli strumenti linguistici. Dunque, si esamina non tanto il contenuto vero e proprio del detto, quanto, piuttosto, il procedimento strategico attraverso il quale il Pontefice concatena fatti e idee e riesce a far emergere la propria argomentazione e il proprio messaggio di fede.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione L’obiettivo principale di questo lavoro è delineare le strategie argomentative adottate in ambito religioso analizzando alcuni discorsi dell’attuale Pontefice Francesco I. Il lavoro è strutturato in tre parti. La prima parte fornisce cenni sulla teoria dell’argomentazione. Partendo dai contributi di Anscombre e Ducrot, si passa a delineare i principali strumenti della logica argomentativa, ovvero le funzioni e le strutture argomentative, la polifonia, le fallacie, la cortesia linguistica. Nella seconda parte, viene presentato un quadro teorico dei principali studi sull’analisi del testo, prestando particolare attenzione a due delle condizioni principali della testualità, ovvero la coerenza e la coesione. Vengono delineate, inoltre, le caratteristiche generali del discorso religioso, utili per l’analisi del corpus. La terza parte è incentrata sullo studio analitico dei discorsi ufficiali pronunciati da Papa Bergoglio in lingua spagnola, attraverso i quali si cerca di evidenziare le peculiarità della predicazione del Pontefice, la sua prospettiva risoluta riguardo molteplici aspetti della fede cattolica, così come, più in generale, della società contemporanea. Si tratta di un’analisi puramente linguistico-discorsiva di alcuni tra i suoi innumerevoli discorsi, comunicati ed omelie; per cui l’attenzione verte, principalmente, su come Papa Francesco gestisce la propria argomentazione avvalendosi degli strumenti linguistici. Dunque, si esamina non tanto il contenuto vero e proprio del detto, quanto, piuttosto, il procedimento strategico attraverso il quale il Pontefice concatena fatti e idee e riesce a far emergere la propria argomentazione e il proprio messaggio di fede.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Marina Tripi Contatta »

Composta da 130 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2665 click dal 02/05/2014.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.