Skip to content

La moneta elettronica come strumento di contrasto all'evasione fiscale

Informazioni tesi

Autore: Claudio Campanari
Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
Anno: 2012-13
Università: Unitelma Sapienza
Facoltà: Giurisprudenza
Corso: Giurisprudenza
Relatore: FabioSaponaro
Lingua: Italiano
Num. pagine: 157

In un periodo storico dove gli stati europei hanno sempre meno risorse da investire, soprattutto a causa del rigore e dell'austerità a cui essi sono tenuti, la lotta all'evasione fiscale risulta essere uno dei pochi rimedi a disposizione dei governi.
La moneta elettronica e tutti gli strumenti di pagamento tracciabili, risultano essere le misure più efficaci per aumentare il gettito degli stati, anche se presentano diverse problematiche riguardanti i costi, la difficoltà di utilizzo e la privacy.
Sicuramente non è una tematica facile da affrontare visto che il livello di integrazione economica europeo è sempre maggiore e quindi un ricorso all'utilizzo diffuso di moneta elettronica perderebbe d'efficacia se non venisse applicato a tutte le realtà economiche europee.
In prima analisi si descrive statisticamente la situazione italiana a confronto con quella degli altri paesi europei in quanto a utilizzo di moneta elettronica.
Si dà poi una panoramica del fenomeno evasivo italiano con brevi cenni storici, fino alla situazione odierna.
Il cuore della trattazione è incentrato tutto sulla descrizione di un ipotetico limite all'utilizzo del denaro contante, alla situazione italiana dopo le disposizioni sulla tracciabilità dettate dal decreto Salva – Italia, le conseguenze che possono scaturire da un diffuso utilizzo di strumenti di pagamento tracciabili e gli strumenti attualmente presenti nel nostro ordinamento per contrastare l'evasione: redditometro, spesometro, studi di settore etc. Viene inoltre rappresentata la necessità di una tassazione unica europea che scoraggi quei fenomeni di cosiddetta “concorrenza fiscale”.
Infine vengono descritti i passi che sono stati fatti dall'innovazione tecnologica e i possibili sviluppi che questa potrebbe portare nel mercato dei servizi di pagamento e di moneta elettronica.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Lo scopo fondamentale di questa trattazione è certamente quello di porre attenzione sul problema, attualissimo, dell'evasione fiscale in Italia, una piaga che purtroppo da molto tempo attanaglia l'Italia con degli effetti negativi per quel che riguarda soprattutto il nostro welfare. Oltre alla sommaria analisi di questo problema, trattato per lo più nel primo capitolo, si cerca di approfondire la questione individuando nella moneta elettronica lo strumento necessario per combattere l'evasione fiscale. In un paese dove purtroppo l'uso delle tecnologie non primeggia, si cerca, attraverso l'ipotesi di un obbligo legislativo che imporrebbe l'uso di tale strumento per tutti i tipi di transazioni al di sopra di un certo valore, non tanto di dare una risposta univoca e assoluta ma quanto quello di stimolare domande che possano prevedere i problemi che questa potrebbe portare. In questa trattazione ci si soffermerà soprattutto sugli effetti che questa nuova tecnologia, che negli altri paesi europei e non solo è certamente molto più diffusa, porterebbe in termini di maggiori entrate per lo stato, la conseguente diminuzione del ricorso al deficit con gli inevitabili effetti positivi sul debito pubblico. In uno stato sempre più soffocato dall'indebitamento pubblico, si cerca, attraverso questa soluzione, di dare una risposta alle politiche recessive adottate dai governi negli ultimi tempi, per racimolare quante più risorse possibili e ridare slancio agli investimenti pubblici che sono l'input per uno sviluppo che sicuramente dovrà puntare, più che mai questa volta, alla sostenibilità e soprattutto all'efficienza della spesa. In questo contesto l'uso diffuso della moneta elettronica oltre a generare un aumento dei contribuenti potrebbe portare ad una diminuzione del carico fiscale ed a una maggiore equità nella distribuzione dello stesso. Inoltre si affronteranno le importanti problematiche che potranno sorgere 4

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF acedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario, dalla commissione in sede d'esame, e - se pubblicata su Tesionline - anche dalla nostra redazione.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani

Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi?
Quale sarà il docente più disponibile?
Quale l'argomento più interessante per me?
...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile


La tesi l'ho già scritta, ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri. Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi