Skip to content

Il Doppiaggio: proposta di traduzione e adattamento dei dialoghi della seconda puntata di The Buddha of Suburbia

Informazioni tesi

  Autore: Valentina Pasquali
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lingue per la promozione delle attività culturali
  Relatore: Marina Bondi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 197

La seguente tesi intende proporre la traduzione e l’adattamento dei dialoghi della seconda puntata della miniserie televisiva in quattro puntate di The Buddha of Suburbia andata in onda nel 1993 e tratta dall’omonimo romanzo di Hanif Kureishi. La tesi si articola in tre parti che rappresentano le rispettive fasi che hanno portato al prodotto finale.
Il primo capitolo della tesi è teorico e si pone l’obiettivo di mostrare le particolarità della traduzione audiovisiva: l’essenza di un testo doppiato è, infatti, quella di essere un testo multisemiotico che obbliga i traduttori a prestare attenzione a dettagli dell’oralità e ai vincoli imposti dalle immagini visive. La traduzione per il doppiaggio è quindi un tipo di traduzione molto complessa poiché alle difficoltà insite nell’atto del tradurre si sommano ostacoli che vanno oltre la sfera linguistica. La figura del traduttore, che molto spesso coincide con quella dell’adattatore e dialoghista, svolge un ruolo molto delicato poiché oltre a tradurre i dialoghi nella lingua di arrivo, ha anche il compito di rendere il discorso narrativo fruibile e verosimile. A tale proposito, si sono prese in esame le caratteristiche del parlato filmico, il concetto di “equivalenza” e l’utilizzo di strategie traduttive stranianti e addomesticanti, sempre in relazione alla traduzione filmica. Nonostante questo lavoro si occupi principalmente della fase di traduzione e adattamento è importante sottolineare che il processo di doppiaggio è fatto di altri due passaggi: la fase di produzione e quella di post-produzione.
Dopo questa panoramica sulla traduzione filmica, il secondo capitolo pone le basi per la traduzione e l’adattamento della seconda puntata di The Buddha of Suburbia. All’interno di questa seconda parte sono introdotti il romanzo, le similitudini tra quest'ultimo e la serie televisiva e le caratteristiche dei personaggi principali. Durante la fase di pre-produzione, il romanzo ha, infatti, svolto la funzione di sceneggiatura, data l’aderenza del prodotto audiovisivo all’opera scritta.
Il terzo e ultimo capitolo del presente lavoro è dedicato alle difficoltà affrontate durante la traduzione e l’adattamento dei dialoghi. Il commento alle scelte traduttive e di adattamento (le cui versioni complete si trovano in appendice), è suddiviso in tre macrocategorie che mettono in luce problemi traduttivi di diversa natura. Tuttavia, tale suddivisione è puramente indicativa poiché il lavoro ha mostrato che il processo di traduzione e adattamento è caratterizzato da continue negoziazioni dove ogni decisione viene presa in funzione di una pluralità di fattori ed è soggetta a vincoli di immagine e sincronismo labiale.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Questo lavoro è volto a offrire un’introduzione alla traduzione audiovisiva, oggetto di studio che ha attirato l’attenzione dei Translation Studies solamente verso la seconda metà del Novecento. La traduzione multimediale, infatti, ha ricevuto un potente impulso solo a partire dagli anni Novanta del secolo scorso quando i prodotti audiovisivi iniziarono a essere trasmessi attraverso i più diversi canali di fruizione. L’obiettivo di questo lavoro è esplorare, seppur in maniera limitata, la traduzione per il doppiaggio, o traduzione filmica, piuttosto che altre forme di trasposizione linguistica come, ad esempio, la sottotitolazione. Tale scelta non è casuale ma si deve a due motivi principali: in primo luogo la tradizione del doppiaggio nel nostro paese dove, nonostante l’ampia diffusione della sottotitolazione negli ultimi anni, esso è ancora la forma di traduzione audiovisiva privilegiata per le opere di finzione; in secondo luogo, pur essendo il doppiaggio la forma di traduzione audiovisiva dominante nel nostro paese, le fasi che portano al prodotto finito e le figure professionali coinvolte sono per lo più sconosciute al pubblico. A questo proposito è interessante analizzare come si arriva alla colonna del doppiato e quali elementi determinano le scelte traduttive dell’edizione italiana. Scelte che da una parte possono risultare manipolatorie e allo stesso tempo possono apparire particolarmente creative ed efficaci. Nella prima parte di questo elaborato, dopo una breve panoramica sull’universo dell’audiovisivo e sulle differenti modalità di trasposizione linguistica, si focalizza l’attenzione sulla traduzione filmica e sulle sue principali caratteristiche. Quando si parla di traduzione per il doppiaggio si fa spesso riferimento al testo filmico che, a differenza dei testi scritti, è costituito da una pluralità di elementi oltre a quello verbale, come afferma Galassi: elementi testuali, certamente (si parte pur sempre da un copione tradotto e adattato), ma anche elementi prosodici (i tempi di recitazione specifici di ogni lingua), paratestuali (l'interpretazione dell'attore in sala di doppiaggio), plurimediali (il mixage della colonna sonora doppiata in rapporto alle immagini), psicoacustici (la percepibilità e la verosimiglianza del dialogo doppiato in relazione allo sfondo sonoro). 1 La colonna sonora del film tradotto è quindi un oggetto complesso, in quanto è costituito da elementi testuali di natura diversa che vengono fruiti simultaneamente, e in sincrono con le immagini. La traduzione per il doppiaggio, a differenza di quella “letteraria”, non solo deve tenere conto delle difficoltà traduttive rappresentate da elementi culturali presenti nella cultura di partenza e assenti in quella di arrivo, ma deve prestare particolare attenzione all’oralità dei personaggi e ai vari livelli di sincronismo che contribuiscono al 1 1 Galassi, G., “Fottiti Amico”, in Taylor, C., Soria, G. (2000), Tradurre il cinema. Trieste: Università degli studi di Trieste, Dipartimento di scienze del linguaggio, dell'interpretazione e della traduzione, p.5

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

traduzione
adattamento
doppiaggio
hanif kureishi
the buddha of suburbia
miniserie
dialoghi
leteratura postcoloniale
accented cinema
il budda delle periferie

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi