Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Studio di antenne per RFID

Il lavoro svolto in questo elaborato consiste nello studio di antenne per sistemi RFID (Radio Frequency IDentification) e nella progettazione di un'antenna ad anello chiuso a cui sono state applicate delle tecniche di miniaturizzazione. Nella tesi vengono introdotti i concetti principali necessari per affrontare il progetto e la realizzazione dell'antenna RFID e vengono mostrati i risultati ottenuti da i processi di ottimizzazione su HFSS (High Frequency Structure Simulator).

Mostra/Nascondi contenuto.
6 Introduzione Il lavoro svolto in questo elaborato consiste nello studio di antenne per sistemi RFID (Radio Frequency IDentification) e nella progettazione di un’antenna ad anello chiuso a cui sono state applicate delle tecniche di miniaturizzazione. L’acronimo RFID si riferisce a una particolare tecnologia, che permette di identificare univocamente un oggetto o una persona tramite l’uso di onde radio. I numerosi vantaggi che essa comporta rispetto ad altre tecnologie di auto-identificazione, fanno sì che le applicazioni RFID siano diffuse in vari ambiti. L’antenna è uno degli elementi principali che permette la comunicazione fra i vari dispositivi appartenenti al sistema ed incide in maniera decisiva nella performance globale del sistema RFID. Nella tesi vengono introdotti i concetti principali necessari per affrontare il progetto e la realizzazione di un’antenna RFID. Nel primo capitolo saranno introdotti brevemente i componenti di un sistema di identificazione automatica. Verranno mostrate le prime tecnologie di auto- identificazione, che oggigiorno fanno parte della nostra vita comune, come: i codici a barre, il riconoscimento ottico dei caratteri, il riconoscimento biometrico, le smart cards e le RFID. Nel secondo capitolo invece, entreremmo nel mondo della tecnologia RFID, considerandone la sua evoluzione con passare degli anni. Saranno descritti i principali elementi del sistema e la funzione che ciascuno di essi svolge. Si prosegue poi con varie classificazioni dei sistemi RFID in funzione di alcuni fattori caratteristici. Vengono inoltre introdotte alcune normative, gli standard principali per la regolamentazione dei sistemi RFID e le bande di frequenze assegnate nei vari paesi. Infine, saranno elencati alcuni degli ambiti di applicazione. Nel terzo capitolo saranno spiegati i concetti fisici che permettono il funzionamento di questi componenti: il modo in cui si riesce a stabilire una connessione fra il transponder e il reader, come avviene la trasmissione del segnale a RF, le codifiche e le modulazioni applicate al segnale stesso ecc.

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Ingegneria

Autore: Erlis Hasa Contatta »

Composta da 81 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 654 click dal 23/05/2014.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.