Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Contaglobuli automatico ''ADVIA 2120''

L'ADVIA 2120 è un contaglobuli automatico di ultima generazione basato sui principi della citometria a flusso e della dispersione della luce, di largo impiego nei laboratori clinici per l'esecuzione dell'esame emocromocitometrico.
Scopo della mia tesi di laurea è quello di descrivere il funzionamento e l'utilità di questo analizzatore.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE L’ADVIA 2120 è un contaglobuli automatico di ultima generazione basato sui principi della citometria a flusso e della dispersione della luce, di largo impiego nei laboratori clinici per l’esecuzione dell’esame emocromocitometrico. Scopo della mia tesi di laurea è quello di descrivere il funzionamento e l’utilità di questo analizzatore, attualmente in uso presso il laboratorio di Patologia Clinica dell’Università Magna Græcia di Catanzaro. La tesi è composta nel complesso da quattro capitoli. Nel mio primo capitolo ho ricostruito in breve la storia degli analizzatori automatici, dalle camere contaglobuli alla nascita dei primi strumenti basati sull’impedenziometria e alla disponibilità in commercio dell’Hemalog D, il primo contaglobuli automatico fondato sui principi della citometria a flusso. Ho esposto inoltre i fondamenti dell’emocitometria a flusso e descritto i principali componenti dello strumento che sta al centro del mio lavoro, elencando i reagenti utilizzati per l’esecuzione dei test. Due paragrafi sono poi dedicati alla spiegazione dell’importanza, in tutti i laboratori, dei controlli di qualità, sia interni che esterni e della calibrazione degli strumenti. Nel secondo capitolo la mia attenzione si è soffermata sui metodi utilizzati dall’ADVIA 2120 per identificare e quantificare eritrociti, piastrine, emoglobina, reticolociti e leucociti. Sono riportati i principali grafici forniti dal contaglobuli, alcuni dei quali vengono utilizzati per ottenere i parametri calcolati indirettamente dal software. Inoltre in questo capitolo un importante paragrafo è dedicato all’esposizione degli allarmi morfologici forniti dall’ADVIA 2120, che costituiscono sostanziali punti di forza dell’analizzatore. Il terzo capitolo si basa invece sul referto redatto dall’ADVIA, ossia l’emocromo completo con formula leucocitaria e conta dei reticolociti. Sono spiegati pertanto tutti i parametri ricavabili con l’emocromo e viene data una spiegazione delle principali alterazioni che possono colpire le fondamentali cellule ematiche. Ho dedicato il mio quarto e ultimo capitolo alla descrizione dei vantaggi e svantaggi dell’ADVIA 2120, valutando quindi ciò che distingue

Laurea liv.I

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Luana Francesca Cimino Contatta »

Composta da 72 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6665 click dal 23/05/2014.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.