Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Anatocismo e capitalizzazione degli interessi in c/c bancario

Anatocismo e capitalizzazione degli interessi maturati in c/c bancario con riferimento anche alle operazioni di mutuo, a partire dalle motivazioni storiche, sino ad arrivare, attraverso i passaggi salienti della giurisprudenza, alle più recenti sentenze in materia.

Mostra/Nascondi contenuto.
Cenni Storici. La problematica legata all'anatocismo, tornata prepotentemente d'attualità ai nostri giorni, ha sempre offerto nel corso delle varie epoche spunti di riflessioni e di accese controversie a carattere giurisprudenziale, economico, e sociale. Innanzitutto il termine anatocismo, di derivazione greca (ana=nuovo e tokos=interessi) sta a significare il fenomeno della trasformazione degli interessi scaduti in capitale, che come tale è produttivo a sua volta di interessi. Un esempio pratico può servire a rendere più semplice la comprensione del fenomeno: quando la banca anticipa al cliente, contro il pagamento degli interessi corrispettivi (ovvero di interessi dovuti quale corrispettivo del godimento che il debitore abbia dalla disponibilità del capitale per un periodo di tempo) nella misura contrattuale del 10% annuo, la somma di lire 10 milioni, il cliente divenuto debitore dei 10 milioni, una volta trascorso il periodo di capitalizzazione degli interessi (l’anno, il semestre, o, come sempre accade, il trimestre), dovrà restituire alla banca, oltre alla somma ed agli interessi corrispettivi maturati – nel caso qui richiamato 10 milioni di capitale e 1 milione di interessi – anche gli ulteriori interessi, appunto denominati anatocistici o composti; essi si sono prodotti non più sulla somma originaria ma sulla maggiore somma di 11 milioni (10 milioni di capitale e 1 milione di interessi prodotti e dunque capitalizzati). Tale fenomeno porta al seguente risultato: a parità di tasso di interesse corrispettivo, venendo ad aumentare ad ogni scadenza del periodo di

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Andrea Giuseppe Zappella Contatta »

Composta da 115 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5004 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 22 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.