Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Lo sviluppo dell'agricoltura urbana: i casi di Pisa e Detroit a confronto

La tesi affronta il fenomeno dell'agricoltura urbana, negli ultimi anni sempre più diffuso, analizzando le principali forme di intervento in tale ambito ed alcune peculiari tipologie di finanziamento, oltre a descrivere brevemente alcune esperienze realizzate nei PVS. Successivamente viene fatta un'analisi approfondita sulla situazione della città di Detroit, mettendo in evidenza le attività più rilevanti legate alla pratica dell'urban agriculture e alcuni interventi legislativi in materia. La terza parte invece si concentra su alcune interessanti esperienze portate avanti nella città di Pisa, per poi fare un rapido confronto tra i due casi presi in esame.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione Da alcuni anni, ormai, le istanze legate alla sostenibilità ambientale del sistema economico e il futuro del nostro pianeta si sono fatte sempre piø incessanti: i dati riguardanti lo squilibrio nel consumo alimentare e l’aumento della popolazione stanno lentamente portando al collasso la Terra. Il rapporto stilato dalla FAO nel 2011 sullo Stato Mondiale delle Risorse Idriche e Fondiarie per l’Alimentazione e l’Agricoltura (SOLAW) 1 è estremamente chiaro in proposito: il diffuso degrado e la scarsità di terre e risorse idriche sta mettendo in serio pericolo numerosi sistemi di produzione alimentare in tutto il mondo, cosa che renderebbe ancora piø complicato il compito di sfamare una popolazione mondiale che, secondo le stime, dovrebbe arrivare a toccare i nove miliardi di persone nel 2050. Con un tale e crescente disequilibrio tra la domanda e disponibilità di terre e risorse idriche, sia a livello nazionale che locale, si sono raggiunti i limiti produttivi di diverse aree in tutto il mondo e il trend non punta certo ad un miglioramento. Davanti ad una simile problematica il Direttore Generale della FAO ha dichiarato che è necessario affrontare queste sfide partendo dalla modifica delle politiche e delle istituzioni, piuttosto che partendo da un approccio di miglioramento tecnologico. Alla domanda sulla centralità da dare alla agricoltura capitalista o all’agricoltura familiare, egli non ha avuto dubbi sul fatto che sia necessario valorizzare il piø possibile le agricolture familiari, che devono essere poste al centro delle strategie di sicurezza alimentare. Anche alla luce di questo invito, il tema dell’agricoltura urbana comincia lentamente ad acquistare piø rilievo con il passare del tempo: nonostante questo, al momento è un argomento ancora poco diffuso ed 1 http://www.fao.org/nr/solaw/solaw-home/en/

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Lapo Truschi Contatta »

Composta da 74 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 617 click dal 12/06/2014.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.