Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Profili contabili e valutativi dell'operazione di affitto d'azienda

Il presente lavoro si propone di analizzare l’operazione di affitto d’azienda con particolare enfasi sugli aspetti contabili e valutativi.
Il contratto di affitto d’azienda è di uso molto diffuso a dispetto del fatto che le norme in materia siano scarne e, come spesso accade, disorganiche. In più in questi tempi di congiuntura economica negativa, esso consente di preservare uno degli asset fondamentali di ogni azienda commerciale, ossia l’avviamento, nonché i profili occupazionali, tanto da renderlo uno strumento del tutto attuale. Dal punto di vista economico-aziendale, però, ci sono molti aspetti che non hanno trovato nel tempo risposte univoche da parte della dottrina e della prassi, sia dal punto di vista contabile che valutativo, i quali sono stati in questa sede affrontati evidenziando le tendenze in atto a considerare la sostanza economica dell’operazione.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 CAPITOLO I L’AFFITTO D’AZIENDA: MOTIVAZIONI E VALUTAZIONI ECONOMICHE 1. Inquadramento dell’operazione. L’affitto d’azienda rientra nel novero delle operazioni straordinarie che caratterizzano l’economia delle imprese. Queste ultime assumono carattere straordinario in quanto non sono comprese nelle ordinarie operazioni di gestione, ma sono <<strumenti con cui assicurare lo sviluppo aziendale ovvero ricercare ridimensionamenti strategici e flessibilità, ma sempre al fine di migliorare la posizione competitiva e di creare valore>> 1 . In tale scenario l’affitto d’azienda si presenta come una operazione del tutto particolare. Esso è una delle modalità con la quale si attua la “circolazione” del complesso aziendale ovvero il trasferimento dello stesso. La “circolazione” dell’azienda può avvenire tramite negozi che ne modificano la titolarità (cessioni, conferimenti, donazioni ecc) o per mezzo di contratti finalizzati al godimento della stessa come l’usufrutto e, per l’appunto, l’affitto. In sostanza un trasferimento di un’azienda si attua in tutti i casi in cui muta il soggetto che si occupa della gestione, ma non sempre ciò 1 L. Potito- Le operazioni straordinarie nell’economia delle imprese- G. Giappichelli Torino, 2009, pag. 3.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Serena Gallo Contatta »

Composta da 234 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 509 click dal 20/01/2015.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.